Home » Politica

Le critiche dell’estrema sinistra alla maggioranza sulle questioni ambientali

Il grave comportamento assunto dalle forze politiche di maggioranza durante il Consiglio comunale del 3 febbraio scorso, dedicato quasi totalmente alle questioni ambientali e, soprattutto, alla questione del depuratore Ngp, provocava anche le critiche della coalizione Un Punto a Sinistra, rappresentata nel Civico consesso dal Consigliere G.De Laurentiis, che si rivolgeva alla città attraverso un manifesto, fatto affiggere qualche giorno dopo dal titolo: “La città in balia del caos”. “Dal Consiglio comunale dello scorso 3 febbraio è emerso con evidenza il totale disorientamento dell’amministrazione comunale e della maggioranza che la sostiene. Dopo 7 mesi – recitava il manifesto – sembra non trasparire ancora una linea politico-programmatica chiara su questioni caratterizzanti come quella ambientale. Per l’ennesima volta abbiamo chiesto quali siano le azioni, che si intende promuovere, rispetto agli sforamenti dei limiti di presenza di polveri sottili PM10. Da dati Arpac sono ormai 191 i giorni, nei quali ci sono stati sforamenti a fronte dei 35 massimi annui previsti dalle normative. Ciò è avvenuto in meno di un anno di esercizio, per giunta provvisorio, dell’inceneritore! Ancora una volta abbiamo ricevuto risposte vaghe e sia l’opposizione di centro-destra che l’attuale maggioranza si sono solo preoccupati di come garantire ristori, compensazioni, tornaconto. Ma quanto può mai costare la salute dei cittadini? Quanto il futuro di Acerra? Come se non bastasse – proseguiva il pubblico avviso – la maggioranza è fuggita dalle proprie responsabilità anche nei confronti dell’autorizzazione data dalla Regione all’utilizzo per terzi del depuratore ex Montefibre, non proponendo azioni giudiziarie o amministrative e neanche indirizzi politici, ma preferendo far cadere il numero legale in Consiglio comunale. I continui tentativi della maggioranza di rinviare sempre le decisioni rischiano non solo di tenere bloccata la città, ma addirittura di lasciarla sprofondare nel baratro delle scelte imposte a danno dei cittadini….Per quanto riguarda il depuratore Ngp-Montefibre, va impugnata l’autorizzazione regionale, proponendo successivamente un tavolo interistituzionale, che miri sopratutto alla tutela dei posti di lavoro, senza ricatti da parte dell’azienda, nel rispetto pieno dell’accordo sottoscritto nel 2006”.

Read More »

Si attende il nome del successore del dimessosi Assessore Granata

Sembra essere arrivata al capolinea la disputa interna, apertasi ormai da tempo in seno alla lista civica “Progetto Acerra”, che ha contribuito alle amministrative di giugno scorso all’affermazione elettorale dell’attuale Sindaco Tommaso Esposto e che portò a sedere in Consiglio comunale due Consiglieri: Affinito e Piatto. Adesso in seno al movimento civico si è venuta a creare una spaccatura insanabile, che vede due fazioni contrapposte contendersi davanti al Giudice di Pace la paternità del movimento stesso. Il risultato di tutto ciò sono state le dimissioni dell’Assessore al Personale, alle Pol.Finanziare ed alle Attività Produttive Raffaele Granata, protocollate lo scorso I febbraio e la fuoriuscita del gruppo politico che si è rivolto alla giustizia civile, con conseguente collocazione del consigliere Affinito nel gruppo misto. “Responsabilmente ho rimesso il mio mandato, visto che ero stato indicato da una componente, che di fatto è stata estromessa dalla gestione di Progetto Acerra – affermava l’ormai ex assessore – anche se, chi oggi rivendica la titolarità della lista civica, l’ha ottenuta in modo illegittimo, perché frutto di un’assemblea non regolare e di azioni contrastanti la maggioranza anche con atti formali”. La fuoriuscita del gruppo dissenziente, che annovera anche l’ex Assessore Altobelli e lo stesso Granata si ha, come si evince da un documento datato 14 gennaio 2010 ed inviato al primo cittadino ed ai Segretari politici delle forze della coalizione per “ragioni di divergenze politiche e di dissenso circa il comportamento di alcuni esponenti e per dare vita ad un nuovo movimento politico”. A seguito della remissione del mandato nelle mani del Sindaco, la corrente che fa capo a Piatto ha rivendicato l’accordo, che la coalizione di maggioranza sottoscrisse nel luglio del 2009 (di rispetto dei risultati delle urne) ed il 15 gennaio ha inoltrato, a firma del nuovo Segretario Nicola De Matteis, un altro documento di rinnovato appoggio alla maggioranza. Dieci giorni dopo i dissidenti rispondono con un mandato legale, che impugna la deliberazione assembleare. “Non giudico la loro scelta – commentava a caldo Piatto – e se qualcuno è allergico alla democrazia, non è un nostro problema”. Ovviamente le dimissioni dell’Assessore non potevano non avere una ripercussione sull’intera maggioranza, con conseguente fibrillazione tra i partiti. “Il momento è delicato a causa della crisi interna alla lista civica – dichiarava il Sindaco,…

Read More »

Due sedute del Consiglio comunale producono un nulla di fatto

Si è svolto lo scorso 25 gennaio (in seconda convocazione) il Consiglio comunale, rinviato il giorno 19 per mancanza di numero legale. In quell’occasione il gruppo consiliare del Pdl aveva stigmatizzato il comportamento della maggioranza rea, a suo dire, di aver appositamente fatto mancare il numero legale. “Con un blitz del Presidente del Consiglio comunale, che fa l’appello nominale in assenza del Sindaco e dei Consiglieri che sostavano nei corridoi del Comune, il giorno 19 gennaio non si è tenuto il Civico consesso – spiegava il capogruppo del Pdl G.Bigliardo – ed ormai siamo alla farsa. Il braccio di ferro tra il Pd e le frange di centrodestra presenti in amministrazione è sempre più forte. Non erano d’accordo sulle scelte dei Revisori dei Conti e nemmeno sulle altre vicende, che riguardano nomine che spettano alla minoranza. Non si vuole fare politica – proseguiva il medico – ma solo gestione privata della cosa pubblica. Di questo passo non credo che l’agibilità politica sia garantita. Ricordo che a distanza di sette mesi ancora non ci sono le commissioni consiliari e si va avanti attraverso Delibere di Giunta. L’appalto per lo svolgimento del servizio  di igiene urbana non è stato ancora assegnato definitivamente ed invece delle proroghe si inventano gare a termine. Credo che l’attenzione del Prefetto debba essere massima su questo Comune, che sta vivendo una squallida stagione di compromessi e dispetti a scapito della collettività”. Questo il clima alla vigilia della pubblica assise del giorno 25 gennaio, svoltasi regolarmente ma durante la quale venivano rinviati i punti all’Ordine del Giorno relativi alla nomina del Vice-presidente del Consiglio, a quella dei Revisori dei Conti e all’approvazione del Regolamento del Consiglio comunale – modifica art.6 del capo III. L’unica discussione, invece, verteva sulla Delibera di Giunta n.69 e relativa all’erogazione dei voucher natalizi. “Sono stati erogati buoni spesa per il periodo natalizio, per un ammontare complessivo di 40mila euro, a famiglie indigenti con reddito zero (1188 stando alla Determina dirigenziale ndr) o a quelle che partecipano a corsi di formazione, con reddito di 6mila euro all’anno – affermava il Consigliere Laudando (Lista Trenta) – penalizzando però le altre con redditi bassi o inferiori ai suddetti 6 mila euro. La passata amministrazione garantì un buono spesa dal valore di 100 euro ad…

Read More »

Cose di Acerra….

Vorrei che qualcuno mi spiegasse, come sia possibile che un solo Consigliere comunale “faccia gruppo”. Accade nel 2010, eppure è vero: in dispregio al significato italiano di gruppo, che riguarda l’insieme di più persone, al Comune di Acerra basta un solo eletto di una lista per formare un gruppo. Roba da morire dal ridere. Succede anche che “il ridicolo” gruppo viene riconosciuto al Consigliere eletto in una lista e poi se ne esce. Vorrei, oltre ad una spiegazione, che il Presidente del Consiglio comunale si adoperasse, per non farci irridere. Vorrei che qualcuno mi spiegasse come mai Acerra (che continua a non differenziare i rifiuti e nei cassonetti ci trovi di tutto), non compare nell’elenco dei Comuni inadempienti formulato dal Sottosegretario  Guido Bertolaso. Eppure le ditte incaricate per la raccolta dei rifiuti vengono cambiate di frequente, a seguito delle continue gare indette dal Comune. Intanto al Pantano l’immondizia rimane dov’è, l’inceneritore funziona, ma nessuno informa la popolazione sui dati delle emissioni o sull’inquinamento. Ma allora, cosa succede?                                                                                                            Luigi Bigliardo

Read More »

Proposto ufficialmente un Patto per Acerra in vista delle prossime regionali

A seguito di quanto verificatosi ai danni di Acerra in merito alla questione del depuratore della “Ngp-Bio Natura srl”, appare più che opportuno il documento di forte impatto politico dal titolo: “Patto per Acerra alle Regionali, verso la costruzione di una filiera politico-istituzionale sovralocale” presentato dal Dott. Luigi Montano a tutte le forze politiche, associazioni locali ed in particolare al Sindaco Esposito, al Vice-Sindaco Crimaldi ed al Presidente del Consiglio comunale Lettieri, perchè come massimi rappresentanti degli interessi dell’intera comunità locale ed avendo maggiore responsabilità nel garantire coesione politica, si facciano carico della convocazione di un tavolo comune per il coinvolgimento degli attori politici locali. Il tutto volto alla definizione di un percorso comune e condiviso, per fare uscire la città da quell’isolamento culturale e politico, che dura da troppi anni. Un messaggio chiaro e forte di richiamo alla responsabilità perchè – si legge nel documento – “si dia risposta con l’autorevolezza del ruolo alla domanda del processo di coesione,  presupposto del buon fine di un patto politico trasversale, volto alla costruzione di una filiera politico-istituzionale sovralocale, a partire da un accordo sulle Regionali. Acerra ha tutte le potenzialità per emergere, non solo per la ricchezza delle sue risorse territoriali, per la qualità delle risorse umane presenti, ma anche perché esprime una considerevole massa elettorale locale (oltre 40.000 cittadini aventi diritto), che da sola può far eleggere propri rappresentanti nei vari livelli istituzionali. Finora è mancata una maturità politica locale a fare squadra, quella coesione che in una terra da “emergenza continua” dovrebbe responsabilizzare tutti a produrre, in ragione di uno spirito di appartenenza, di amore verso la propria terra, una reazione  intelligente e forte in difesa del territorio”. In effetti, ogni appuntamento sovralocale, in particolare le elezioni Regionali, sono state occasioni di scontro fra attori locali troppo vecchi o nuovi improvvisati (un minimo di 10 candidati locali) che, puntualmente, non ha portato a nessun risultato. “Per evitare l’autofagismo locale ed il “nonnnulla”, basta avere “buon senso” e semplicemente aprirsi al dialogo comune, innescando una volta per tutte una forza “centripeta” attraverso un percorso trasparente: quella di un’alleanza fra soggetti affidabili che, con un’azione politica trasversale, s’impegnino a superare gli steccati ideologici, di partito o gli interessi di parte, facendo convergere i voti su uno-due candidati, che abbiano…

Read More »

Il Circolo politico del Pdl di Corso Italia e la sua attività socio-politica

E’ nel pieno della sua attività il comitato politico del Popolo della Libertà, che ha sede ad Acerra a C.so Italia, 23 ed al quale afferiscono sia il Circolo politico “Azione Giovani” e sia la segreteria politica dell’On.Ermanno Russo, Consigliere della Regione Campania uscente. Una carica, che lo ha portato a presiedere la Commissione regionale speciale di Controllo in tema di Politiche Giovanili, Disagio Sociale ed Occupazione e che lo vede di nuovo candidato al Civico consesso regionale nelle fila del Pdl e a sostegno del candidato di centrodestra alla Presidenza della Regione Campania On.Stefano Caldoro. Presso la sede locale del Pdl è attivo lo Sportello del Cittadino A.A.V. (Associazione Acerrana Volontariato) – Centro Raccolta, che si occupa del disbrigo di pratiche burocratiche e di fornire assistenza fiscale per i modelli Isee, 730, RED o per pratiche relative a Detrazioni e Bonus. Vengono curate anche pratiche relative alle pensioni ed al sostegno al reddito e compilazioni di modelli. Cause di lavoro e previdenziali ed Infortunistica Stradale gli altri servizi gratuiti erogati dal suddetto Sportello. Coordinatore del Circolo è il sig.Vincenzo Cirillo, che ha sottolineato la valenza socio-politico della locale sede del Pdl, in quanto rappresenta un punto di riferimento importante per tutti gli aderenti e gli elettori del Popolo della Libertà, stante anche la mancanza di sedi del Pdl sul nostro territorio. Il perseguimento degli interessi della collettività, l’essere vicini alle problematiche che affiggono i cittadini acerrani e l’essere un reale punto di riferimento, per tutti coloro che si rivedono negli ideali del Pdl, sono il filo conduttore dell’operato del Comitato politico e dei suoi iscritti. Per ulteriori informazioni e contatti telefonare al 348.2406793.

Read More »

PATTO PER ACERRA ALLE REGIONALI

La nostra città, che ha un cuore antico, ma troppo spesso dimentica del suo passato anche recente, è poco propensa a riconoscere i suoi limiti ma, ancor di più, le proprie risorse locali e le sue migliori energie. Sospesa fra ciò che era e ciò che non è ancora, per quella sorta di plebeismo storico presente nel capoluogo e maggiormente sentito in periferia, che tanto soffoca il potenziale innovativo, pur esistente e l’espressione di quel coraggio necessario per ambire a traguardi di sviluppo vero e duraturo per il territorio di riferimento. Se la nostra città, al pari di altre realtà limitrofe, respira un clima socio-culturale di basso profilo, vivendo in un contesto ambientale di scarsa qualità, la cui consapevolezza è peraltro flebilmente percepita dai più e peggio ancora da chi governa, è anche vero che la spinta per un suo ravvedimento, prima che sia troppo tardi, non può che avvenire da quella reazione cosciente e responsabile di persone che, leggendo la realtà, propongono soluzioni migliorative, attraverso un’azione politica da classe dirigente all’altezza del compito. É perfino superfluo affermare che da troppo tempo il nostro territorio è area quasi “privilegiata” da interventi, che nulla hanno a che fare con le caratteristiche storico-ambientali proprie. Interventi, fra l’altro, mal governati per assenza di riferimenti certi sovralocali, in grado di ascoltare e agire secondo indicazioni locali. Ma a questa mancanza di riferimenti sovralocali affidabili, c’è da dire che finora è mancata una maturità politica locale a fare squadra. Quella coesione che in una terra da “emergenza continua” dovrebbe responsabilizzare tutti a produrre in ragione di uno spirito di appartenenza, di amore verso la propria terra, una reazione intelligente e forte in difesa del territorio. Rinnovato spirito di coesione, carica ideale e una mentalità giusta, avanzata e pronta alla sfida, possono sottrarci da quella perenne etichetta di territorio ‘soggiogato’ ed ‘ai margini’. Per fare ciò non c’è che una via, quella di un’alleanza fra soggetti affidabili che con un’azione politica trasversale s’impegnino a far uscire Acerra da quell’isolamento culturale e politico-istituzionale, nella quale è impantanata ormai da troppo tempo. Così, di fronte all’imposizione ed alla sospensione di democrazia in un territorio già vessato e ritenuto sacrificato dalle Istituzioni sovralocali, è necessario prendere atto di ciò, essere consapevoli di tale situazione e reagire con…

Read More »

La nuova sede della lista civica “Centro per la Libertà”

E’ stata inaugurata lo scorso 27 dicembre la nuova sede della lista civica “Centro per la Libertà”, sita a C.so della Resistenza,15 e fortemente voluta dal Consigliere Domenico Rao, che ne è il rappresentante in Consiglio comunale. Durante la manifestazione di inaugurazione, che ha visto la presenza di vari esponenti politici locali, primo tra tutti il Vice-Sindaco Antonio Crimaldi (UDC), si è proceduto anche alla nomina del nuovo Segretario del movimento politico, nella persona di Immacolata Carducci, che ha accettato l’incarico con grande entusiasmo. “Sono stato sempre attento alle problematiche dei cittadini di Acerra – dichiarava il Consigliere Rao – ed abbiamo voluto questa nuova sede, dotata anche di supporti informatici, perché sia un punto di riferimento per tutti i cittadini, che vogliano rappresentarci le loro proposte ma anche i loro problemi, ai quali cercheremo di dare una soluzione e di portarli nelle sedi istituzionali”. Dal canto suo la neo Segretaria, già responsabile del Banco alimentare e di altre Associazioni di volontariato, nel suo discorso inaugurale marcava la base cristiana del “Centro per la Libertà” e le sue origini, che sono in linea con gli enunciati di don Sturzo e di De Gasperi e con lo spirito caritatevole, che sarà il filo conduttore dell’operato della nuova sede e di tutti gli iscritti, che vogliono dare un contributo concreto al miglioramento delle condizioni sociali della nostra città.

Read More »

Assegnati altri 86 mila euro alla Misia. Duramente criticato l’Assessore Granata.

Quello sulla “Misia srl”, ossia sulla società partecipata che gestisce la sosta cittadina a pagamento e di cui il Comune detiene il 98% delle azioni, mentre il restante 2% è ad appannaggio dell’Aciconsult ed i cui sei lavoratori, tra i quali tre (LSU), lamentavano la mancata corresponsione dello stipendio e la mancata riscossione degli arretrati risalenti a due anni fa, è stato l’unico punto all’Ordine di Giorno del Consiglio Comunale tenutosi lo scorso 22 dicembre. Società, il cui CdA è attualmente presieduto dal Presidente, nonché consulente comunale, Ing.Vito Ascoli, nominato alcuni mesi fa dall’allora Commissario straordinario Dr.ssa Latella e che negli ultimi anni ha sempre chiuso in passivo il proprio bilancio. Infatti, già la Pubblica Assise a luglio del 2008 votò per la ricapitalizzazione dei debiti contratti dalla società per le attività prefisse, assegnandole uno stanziamento pari a 70.000,00 euro. Oltre a ciò il bilancio consuntivo della società nel 2008 si chiuse con un passivo di 14 mila euro, ma le perdite per il semestre luglio-dicembre 2009 ammontavano già a 37 mila euro. Dalla relazione consegnata dal Presidente del Cda per ripianare i debiti e ripristinare i parcometri rotti, si evince che occorrevano circa 90 mila euro. Pertanto la Giunta comunale con Delibera n.38 del 9.11.2009 deliberò, tra l’altro, di riconoscere a mero titolo di corrispettivo per le prestazioni rese dagli operatori della sosta un compenso di 8,00 euro per ogni multa valida emessa dagli stessi. Fermo restando che i proventi derivanti dalle sanzioni amministrative pecuniarie, accertate dai suddetti operatori, spettano al Comune ai sensi dell’art.208 del Codice della Strada. E ciò per garantire gli stipendi, in attesa di un’eventuale ristrutturazione. Non senza dimenticare la Delibera approvata dal sopra citato Commissario straordinario, con cui sospese tutti gli affidamenti e gli incarichi contrattualizzati e non contrattualizzati in essere a favore della Misia, fino alla definizione delle verifiche e degli approfondimenti tecnici, giuridici e contabili. Tornando, adesso, ai lavori del Civico Consesso, i Consiglieri comunali si ritrovavano due proposte di deliberazione: la Delibera di Giunta comunale n.70 e relativa “all’Approvazione delle Modifiche Statutarie Misia srl” e la n.71, relativa alla “Ricapitalizzazione Misia – prelevamento dal fondo di riserva” (in pratica destinare alla società altri 86.000,00 euro). Già attraverso un’interrogazione consiliare proposta dal Pdl durante l’infuocato Consiglio comunale del giorno 18…

Read More »

Riceviamo e pubblichiamo /2

Egregio Direttore, nulla di nuovo sotto il cielo di Acerra. Tutto come prima: i cittadini che si lamentano per le bollette, gli automobilisti per le strade scassate, gli ecologisti per il peggiorare delle situazioni ambientali, l’economia al collasso. E’ trascorso il 2009, è arrivato il 2010 e l’unica novità registrata che fa nota, è rappresentata dalla nascita di nuove aree (o aria) politiche che, lasciando l’opposizione strillata, si avviano avverso l’opposizione cercante: in cerca di qualche poltrona, alla faccia dei tanti buoni propositi sbandierati in campagna elettorale. Come si dice, se son rose fioriranno e ci terremo informati. Conosco Tommaso Esposito, la sua onestà intellettuale, il suo affetto per Acerra, la sua estrazione di vecchio socialista (non comunista) e mi meravigliai, quando lo seppi alla guida di una giunta contronatura (politicamente parlando), che andava dall’UDC all’AdC e con il Centro della Libertà. Credo che abbia molto sofferto, come soffre ora che è circondato dagli ex pretoriani di Marletta e so che soffrirà ancora, quando si vedrà offrire voti dai transfughi eletti nel centro destra. Qualcuno, suo ex compagno socialista diceva, scuotendo la testa, che era meglio fare una coalizione di larghe intese con partiti seri e buttare a mare tutti i questuanti. Forse, per il bene di Acerra, sarebbe opportuno pensarci un poco. Luigi Bigliardo

Read More »
eXTReMe Tracker