Home » Politica

Sportiello riporta in Parlamento il caso delle deleghe detenute dal Segretario generale Piscopo

Adesso, relativamente all’articolo pubblicato in precedenza ed inerente alla notizia del rinvio a giudizio, deciso dalla Procura di Nola, delle Consigliere comunali Paola Montesarchio (Pd) e Carmela Auriemma (Movimento 5 Stelle), entrambe all’opposizione, a seguito della querela per diffamazione sporta l’anno scorso dal Segretario generale Maria Piscopo nei loro confronti, sostenendo di essere stata diffamata e danneggiata nella sua immagine professionale, c’era da registrare sull’argomento l’intervento fatto mercoledì 3 luglio alla Camera dei Deputati dall’On.Gilda Sportiello (Mov.5 Stelle). La quale diceva: “Voglio riferirvi qui, in uno dei luoghi simbolo della democrazia, cosa accade nel Comune di Acerra grazie ad una nostra Consigliera comunale, Carmela Auriemma, dalla quale veniamo a sapere, che il Segretario generale di questo Comune ha, dal 2012, una serie di deleghe importanti e che il riguardano il 60% delle attività del Comune. Il Testo Unico degli Enti Locali, però, così com’è stato interpretato anche dalla Corte dei Conti, stabilisce che il Segretario generale può avere delle deleghe dirigenziali, solo se lo Statuto e Regolamenti del Comune lo prevede e quello di Acerra non lo prevede. Oppure – proseguiva l’onorevole – stabilisce che il Segretario generale può avere delle deleghe dirigenziali solo temporaneamente e solo se nella pianta organica del Comune non ci siano altri Dirigenti. Ed invece nel Comune di Acerra ve ne sono altri 7. Se ciò non fosse sufficiente, interviene anche un parere del 9.10.2009 del Ministero dell’Interno, che dice chiaramente, che al Segretario comunale possono essere dati incarichi di delega, solo fino alla copertura del posto vacante. In questa situazione poco chiara ci chiediamo, com’è possibile che la stessa persona – aggiungeva la parlamentare – che dovrebbe supervisionare il funzionamento della macchina comunale è, allo stesso tempo, controllore e controllata. C’è un motivo, per cui le disposizioni ed i pareri prevedono, che questo non possa essere fatto. Il motivo è chiaro. E’ che il Segretario, che ha importanti compiti di controllo e di garanzia delle dinamiche interne del funzionamento dell’Ente locale, può entrare in conflitto d’interesse, se poi lo stesso Segretario deve essere colui, che si occupa delle Determine e degli atti, che fa nel ruolo di Dirigente. Il Movimento 5 Stelle è entrato nelle istituzioni, perché ha l’ambizione di rompere quelle dinamiche, che tengono in ostaggio la vita politica di molti…

Read More »

Le osservazioni al Piano Urbanistico comunale presentate dall’opposizione cittadina

L’opposizione presenta le proprie osservazioni al Piano Urbanistico comunale (Puc), adottato dall’esecutivo capeggiato dal sindaco Lettieri lo scorso 3 aprile, attraverso la Delibera di Giunta comunale n.53, che dovrà poi essere approvata dal Consiglio comunale. E’ quanto hanno depositato, nei giorni scorsi, in Comune il Partito Democratico ed il Movimento 5 Stelle. “Questo piano ha un’unica finalità, cioè rideterminare un ‘regime dei suoli’ in assenza di un reale sviluppo territoriale integrato”. E’ questo, in sostanza, il pensiero del Pd che, in un dettagliato documento, ha esposto perplessità e suggerimenti all’amministrazione Lettieri. Tra le criticità rilevate i lotti di espansione residenziale delle zone C che, da edificabili, diventano inedificabili e le “strane scelte” degli indici di fabbricabilità tra zone C (di completamento) e zone B (zone parzialmente o totalmente edificate), per le quali si chiede uniformità. Le osservazioni riguardano anche la frazione Pezzalunga, che risulterebbe avere un decentramento urbanistico difforme rispetto alle previsioni dei piani sovraordinati che, insieme al Gaudello, diventerebbero totalmente agricole, con una carenza servizi per il terziario. Altri punti critici, per il Pd, sono l’assenza di riferimenti alla mobilità interna della città, soprattutto per quel che concerne il trasporto pubblico e l’ipotesi di abbattimento della scuola materna “Montessori”, per fare spazio ad un parcheggio. Per quel che concerne lo stadio, il suggerimento è di realizzarlo nell’area Pip, in zona Marchesa. Per il Movimento 5 Stelle, invece, è il Consigliere comunale Carmela Auriemma, a spiegare che “tutto il Piano proposto risente di una visione urbanistica della città, che non contempla e non risponde alle nuove esigenze e richieste, sempre più diffuse nelle città europee ed italiane, che possono essere definite digitali, verdi, smart e sostenibili. Per cui è necessario, che il nuovo volto della città sia marcatamente all’insegna della sostenibilità, dove essa non s’intende come un concetto, che abbia un’accezione strettamente ambientale, ma che coinvolga anche fattori economici e socio-culturali, che progrediscano con un uso degli spazi e delle risorse improntato alla solidarietà intra generazionale. Il Piano proposto dall’amministrazione Lettieri invece – aggiunge l’esponente pentastellata – non entra nel merito di questa tematica, ma si limita a parlare vagamente di città sostenibile senza veri interventi e misure. Acerra ha bisogno di un Piano Urbanistico Culturale, che la porti a rinascere e ad affermarsi come importante crocevia della…

Read More »

Riceviamo e pubblichiamo

“Dopo un anno dall’inizio del Governo Lega-M5S tengo ad esprimere le mie sensazioni in relazione alla situazione socio-economica Italiana ed in particolare a quella della sicurezza e della Legalità. L’adesione all’ideologia che dirige le azioni della Lega Con Salvini, è dettata dalla sua capacità di arrivare con concretezza a trattare diversi bisogni nevralgici italiani, colpendo al cuore i problemi più importanti. Com’è possibile apprendere da tutti i testi giuridici, tutte le leggi scritte ed approvate dal Parlamento Italiano si basano su una “ratio”, che è il ragionamento, che si pone alla base di ogni norma giuridica. Quindi, quella che è la norma giuridica ovvero la legge, non è altro che un insieme di regole, che tendono a regolare un comportamento, al fine di tutelare un interesse pubblico inteso come interesse superiore di giustizia e libertà del popolo italiano. Purtroppo, in questo periodo, sto assistendo ad una serie di episodi, che urtano la mia sensibilità come avvocato-uomo di legge e cittadino italiano. Infatti per la tutela dei diritti civili e quindi, della sicurezza pubblica, lo Stato Italiano e, in particolare, il Ministero dell’Interno, di cui è titolare il Ministro Salvini, sta investendo grosse somme, per incrementare le risorse umane e strumentali delle forze dell’ordine, per assicurare un adeguato livello di sicurezza ai cittadini. Infatti è facile notare, che il numero delle forze dell’ordine è aumentato esponenzialmente; le pattuglie sono raddoppiate, i dispositivi di controllo del territorio sono duplicati ecc. Quindi bisogna fare un plauso all’amministrazione centrale. Tutti questi elementi dovrebbero creare nel cittadino un senso di protezione e di sicurezza. Invece quello che si avverte tra la gente è tutt’altro. Innanzitutto manca una corrispondenza tra l’azione dell’amministrazione locale e la volontà popolare, creando nella popolazione un senso di soppressione, che calpesta la libertà dei cittadini. Questo fenomeno è dovuto ad un’applicazione contorta del concetto di legalità da parte delle amministrazioni locali, quasi applicassero due pesi e due misure. In altre parole, episodi come: l’abbattimento di immobili privati abusivi; la presenza continua di posti di controllo oppure il “ridimensionamento” di manifestazioni pubbliche quali la processione del Venerdì Santo o la sfilata di carri allegorici di Carnevale per cavilli burocratici, anziché dare un senso di sicurezza al cittadino, creano una reazione inversa, quella di impotenza difronte al potere dell’amministrazione che, “sensibile”…

Read More »

Consiglio comunale, approvati dalla maggioranza una serie di progetti di riqualificazione urbana

Durante il Consiglio comunale di martedì 12 giugno la maggioranza, (contrarie o astenute una parte dell’opposizione) approvava il Dos (Documento di Orientamento Strategico), adottato con Delibera di Giunta n.71 del 30.04.2019 di proposta al Civico consesso. Un documento che, come spiegato dal sindaco Lettieri, “partendo dalle progettualità realizzate, contempla tutti i futuri progetti finanziati con fondi comunali ed europei (PICS) sul territorio, mostrando una visione complessiva adeguata alle esigenze della città”. Via libera, pertanto, ai lavori di riqualificazione urbana di via Sammarco, con interventi di messa in sicurezza dei percorsi pedonali e della viabilità di connessione. O a quelli di recupero dell’ex Macello, con la realizzazione del centro culturale ‘M.A.C.E.: mestieri-arte-cultura-eventi’ (dove l’opposizione pentastellata e del Pd si è astenuta). Approvata dalla maggioranza anche la Delibera di Giunta comunale n.82 del 30.05.2019, avente ad oggetto “Le Madonnelle – Ludoteca e Parco Didattico per l’infanzia”. Progetto da realizzarsi su un terreno, che arriva fino all’ingresso della scuola Ferrajolo ed il cui esproprio è già iniziato. Votato favorevolmente anche il progetto di potenziamento dell’illuminazione smart del centro storico, Castello dei Conti compreso, alla quale sarà possibile applicare il monitoraggio dell’aria. Approvata dai Consiglieri di maggioranza (Giulio Stompanato compreso, quello che a dicembre scorso accusò la maggioranza capeggiata da Lettieri, di essersi spartita di tutto, pure le briciole) anche la Delibera di Giunta n.84, relativa ai lavori per la realizzazione del progetto “Il Palazzo delle Età: interventi di comunità per l’invecchiamento attivo, la prevenzione ed il sostegno alle fragilità degli anziani”, da realizzarsi nell’immobile dell’ex Casa del Fascio, che oggi versa nel degrado. Esito positivo anche per i lavori di rifunzionalizzazione e valorizzazione del Castello dei Conti, per la realizzazione di una piattaforma informatica, che gestirà informazioni dell’antico edificio, un museo virtuale integrato nel sistema museale, un nuovo sistema informativo multimediale ed un sistema di proiezioni sulle pareti esterne in notturna, per illustrare la storia della città.      

Read More »

Già trasmessi all’ANAC dal Consigliere Auriemma gli atti amministrativi ritenuti illegittimi?

“Contraddistinte tutte da profili di illegittimità e, per questo, trasmesse all’Autorità Nazionale Anti-Corruzione”. Era questa, in sintesi, la conclusione dei lavori della Commissione consiliare di Vigilanza, presieduta dal Consigliere comunale Carmela Auriemma e tenutasi nella mattinata di venerdì 17 maggio. Presenti ai lavori erano, oltre al Presidente, i Consiglieri Domenico Zito, Salvatore Maietta, Giuseppe Tufano e Gallo Aquilino. Assente, quantunque chiamata in audizione, il Segretario generale Maria Piscopo. A finire nel mirino erano, in particolare, tre Determine dirigenziali che avevano in comune, in particolare, affidamenti sotto-soglia, senza essere stato effettuato preventivamente il passaggio sulla piattaforma ME.PA. (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione) o senza aver rispettato il criterio della rotazione delle ditte. Si partiva, pertanto, con la Determina n.407 del 19.03.2019, che reca la firma del Dirigente ai Servizi Finanziari, che è anche il Dirigente-Comandante ad interim del Comando della Polizia Municipale, avente ad oggetto l’acquisto di quattro scooter Piaggio Beverly 350 comprensivi di immatricolazione, kit allestimento operativo, parabrezza e casco e costati 35.437.44 euro. Ossia quasi il doppio del prezzo al pubblico (reclamizzato su una nota rivista specializzata del settore). Lo stesso dicasi per la Determina dirigenziale n.600 del 2.5.2019, avente ad oggetto l’affidamento, per 8 mesi, fino al 31 dicembre prossimo (salvo completamento anticipato dei lavori), della vigilanza dell’area di cantiere della piscina comunale di via De Rosa. Deterrmina di affidamento del servizio, che comporta per l’Ente comunale un impegno di spesa pari a 32.000,00 euro oltre iva. Società che però, già aveva effettuato tale servizio negli otto mesi precedenti. Nel suo intervento, così come verbalizzato, il Consigliere Auriemma diceva: “Il Segretario generale, da me convocata per oggi in audizione ha comunicato, a mezzo posta elettronica certificata, l’impossibilità di essere presente, a causa di impegni d’ufficio ed ha anche comunicato la sua disponibilità a qualsiasi chiarimento di propria competenza, da formulare per iscritto. Preciso che ritengo la presenza del Segretario in Commissione cosa molto diversa dalla richiesta di chiarimenti per iscritto, così come dallo stesso proposto. In ogni caso – proseguiva l’esponente pentastellata – faccio presente che le Determine qui in esame, essendo affidamenti sotto-soglia, sono sottoposte ad un passaggio obbligatorio sulla piattaforma Mepa e la determina n.600 non prevede questo passaggio. Pertanto si conclude, che non sia stato effettuato. La numero 407, invece, fa un riferimento…

Read More »

Il Sindaco fa marcia indietro sulle strisce blu e sconfessa la sua stessa maggioranza

Questione parcheggi in città, ecco le dichiarazioni del Consigliere comunale di minoranza Paola Montesarchio, dopo la Commissione consiliare dello scorso 20 maggio. “Dopo le dichiarazioni poco concilianti di questi mesi, di botta e risposta in Consiglio comunale – esordiva la Capogruppo del PD Montesarchio – finalmente il primo cittadino, riconoscendo probabilmente un errore nella scelta di gestione delle soste, ha deciso di modificare il piano dei parcheggi. Nella seduta di Commissione consiliare del 20.05.2019 il Sindaco ha dichiarato che, a breve, saranno installati nuovi parchimetri con dispositivi più sofisticati, in grado di offrire un servizio diversificato e modalità di pagamento telematico. Diminuirà, inoltre, il costo delle tariffe e saranno ripristinate le strisce bianche nelle strade secondarie. Il gruppo consiliare del Pd intende rimarcare l’atteggiamento costruttivo, che ha tenuto fin dalle primissime commissioni, che hanno affrontato l’argomento, proponendo suggerimenti anche attraverso una mozione consiliare, con cui chiedeva la riduzione delle tariffe di sosta ed un’equa distribuzione degli stalli. Mozione respinta dalla stessa maggioranza che, lunedì 20 maggio, accoglieva con favore le proposte del primo cittadino. Certamente è stata una scelta aberrante, quella di prevedere il costo del parcheggio a 2 euro l’ora e di individuare stalli di sosta gratuiti, in numero inferiore rispetto a quelli a pagamento – dichiara la Capogruppo – ma apprezziamo l’iniziativa del primo cittadino che, con questo “cambio di rotta”, sconfessa la sua stessa maggioranza, dando ancora più forza al lavoro tenace del Partito Democratico, che presenta proposte concrete, partecipandole con i cittadini e gli operatori del settore. Cosa che, invece, manca a questa Giunta comunale. Lungi dal voler fare facile moralismo, questa vicenda dovrebbe insegnare anche alla maggioranza, come il confronto ed il serio lavoro delle Commissioni consiliari sia imprescindibile ed irrinunciabile e che respingere tout-court le proposte dell’opposizione, non solo non qualifica il singolo Consigliere, ma non rende merito alla città ed ai suoi cittadini. Ci auguriamo, pertanto – conclude il Capogruppo – che il nuovo piano parcheggi trovi al più presto realizzazione, prevedendo agevolazioni anche per le donne in stato interessante, le persone diversamente abili ed alcune categorie professionali (insegnanti e medici di base).  

Read More »

I ringraziamenti dell’On.Cozzolino, rieletto al Parlamento Europeo

A seguito dell’ottimo risultato elettorale conseguito alle Europee dello scorso 26 maggio 2019, quale candidato del Pd e che ha portato alla sua rielezione di parlamentare europeo (conseguiti ad Acerra 790 preferenze), l’On.Andrea Cozzolino dichiarava: “Ho fatto un lungo viaggio nel cuore profondo del Sud. Quarantamila chilometri percorsi tutti d’un fiato, per raccontare ai cittadini le cose fatte e quelle da fare. Tra le mani un elenco di progetti e sogni per l’Europa del futuro, nel cuore la speranza di riuscire a combattere le derive del nazionalismo, che semina paura. Una lunga avventura che mi ha portato a conquistare 80.000 voti, arrivando ad essere eletto nella Circoscrizione Sud. Nel mio viaggio ho incontrato i Sindaci del meridione d’Italia, con i quali mi sono confrontato, ma soprattutto ho raccolto le loro istanze, per farmene portavoce in Europa. Proprio partendo dalle esigenze di cittadini ed amministratori, ho affrontato la stancante e stimolante campagna elettorale. Un viaggio concluso con un successo lo scorso 26 maggio (almeno per il momento), grazie alla fiducia di tantissimi elettori. Quella da poco conclusa è stata una campagna elettorale intensa e complicata. Il lavoro fatto in questi anni mi ha permesso di ottenere nuovamente la fiducia dei cittadini. Ora – aggiungeva Cozzolino – dobbiamo ripartire, da quello che abbiamo costruito in questi anni. Serve attuare immediatamente misure per il lavoro e la crescita. Provvedimenti che inneschino un ciclo di sviluppo innovativo forte. Dobbiamo costruire il rilancio del tessuto industriale e di un’agricoltura sostenibile. Una transizione che non lasci indietro nessuno, che non produca conflitti tra lavoro ed ambiente, ma capace di assicurare un passaggio virtuoso tra vecchie posizioni lavorative e nuove. Servono investimenti forti in formazione di alta qualità e un piano attivo d’azione per il riequilibrio salariale. Dobbiamo lavorare – concludeva il parlamentare – per rafforzare il valore del Parlamento Europeo come baluardo della democrazia e del dialogo e argine per i nazionalismi”.

Read More »

Il Sindaco annuncia la riduzione delle tariffe orarie per la sosta dei veicoli sulle strisce blu

Strisce blu e gialle, parcometri e parcheggi e l’adozione di un Regolamento sui servizi connessi. Erano questi i temi affrontati dal sindaco Lettieri, lo scorso 20 maggio, durante la seduta della VI Commissione consiliare, presieduta dal Consigliere Giuseppe Tufano. “Dopo una prima fase di incomprensione con i commercianti – esordiva il sindaco – questi adesso stanno apprezzando il lavoro dei Vigili Urbani e dell’amministrazione comunale, in merito alla questione strisce blu. Restiamo contrari alla formula dell’abbonamento, perché il nostro intento non è quello di fare cassa, ma di favorire l’attività degli esercenti attraverso la rotazione delle auto in sosta. Intanto siamo in attesa, che la ditta ci fornisca i nuovi parcometri elettronici, che ci consentiranno di adottare tariffe differenti rispetto a quelle attuali e di controllare la regolarità del pagamento del bollo auto e dell’assicurazione. Si potrà poi pagare anche con lo smartphone o con altri sistemi di pagamento elettronici e, visto che l’utente inserirà il numero di targa, questi non dovrà più esporre obbligatoriamente il grattino. Al poliziotto municipale sarà sufficiente controllare la targa del veicolo, per valutare se sanzionare o meno. I parcometri attuali potrebbero essere utilizzati nelle aree periferiche. Inoltre – proseguiva Lettieri – abbiamo dato mandato agli uffici competenti, di incrementare il numero delle strisce bianche nelle strade laterali ai Corsi e prive di esercizi commerciali. Il costo per la sosta non è ancora determinato, ma forse sarà di 1 centesimo di euro al minuto. Quindi, almeno la prima un’ora di sosta comporterebbe una spesa pari a 60 centesimi (Attualmente dopo i primi 20 minuti, con costo pari a 20 centesimi, almeno sui corsi principali si pagano ben 2 euro ndr). Nel frattempo è partita l’area di parcheggio all’interno della piscina, al costo di 0,50 euro per l’intera giornata. Annuncio anche la sosta gratuita sulle strisce blu per i medici di base, impegnati in visite mediche domiciliari, mentre più complessa è la sosta gratuita per i diversamente abili sulle strisce blu, visto che le stesse hanno una dimensione inferiore a quelle gialle, a loro destinate. Ma attraverso una Delibera di Giunta avvieremo una revisione di tutti i contrassegni rilasciati in questi anni ai diversamente abili, che – aggiungeva il primo cittadino – mi sembrano eccessivi in quanto a numero. Ciò per tutelare coloro che,…

Read More »

Concorso per poliziotti municipali, ecco le proposte di Zito e Auriemma ai troppi “ostacoli”

Ancora riflettori puntati sui concorsi banditi dal Comune e, nello specifico, su quello indetto per la copertura di 11 posti di agenti della Polizia Municipale, con rapporto di lavoro a tempo pieno ed indeterminato, la cui scadenza è fissata per il 21 aprile 2019. Un concorso riservato a chi non ha superato il limite massimo di età di anni 32 ed al quale saranno ammessi alle prove d’esame selettive i candidati giudicati idonei alle prove preselettive di efficienza fisica. Adesso, senza voler scomodare la cosiddetta “parentopoli”, che torna sempre alla ribalta, quando si parla di concorsi indetti al Comune, è degna di trattazione invece una nota, che reca la firma dei Consiglieri comunali di opposizione Carmela Auriemma e Domenico Zito e trasmessa, nei giorni scorsi, al Segretario generale dell’Ente e all’Autorità Nazionale Anti-Corruzione. Un’iniziativa assunta a seguito delle tante istanze avanzate da molti giovani in cerca di lavoro ma penalizzati, tra l’altro, dagli eccessivi costi da sostenere, per poter prendere parte a detta selezione concorsuale. Ecco di seguito i punti salienti del testo della nota trasmessa, nella quale si specifica, che tutti gli appositi certificati medici, attestanti l’idoneità dei requisiti richiesti, da allegare alla domanda, devono essere rilasciati da una struttura sanitaria pubblica e/o accreditata con il Servizio Sanitario Nazionale. “I sottoscritti consiglieri comunali, riguardo al concorso pubblico per esami, avente ad oggetto la copertura di n.11 posti, al profilo professionale di Istruttore Vigilanza cat.C1 a tempo pieno e indeterminato, rappresentano quanto segue: l’avviso pubblico, così come strutturato dall’Amministrazione, subordina l’ammissione al concorso, alla presentazione di una serie di certificazioni mediche, da allegarsi alla domanda di ammissione. In particolare viene richiesto agli aspiranti candidati documentazione idonea ad attestare di essere in possesso: dei requisiti fisici; dell’idoneità per il rilascio del porto d’armi; del senso cromatico e luminoso normale; della funzione uditiva normale; dell’idoneità sportiva agonistica per l’atletica leggera. Al riguardo si rappresenta che gli scriventi consiglieri hanno raccolto molteplici segnalazioni da parte dei cittadini circa l’eccessivo costo, che dovrebbe affrontare, chi decide di partecipare al concorso. Ed invero ottenere tutta la documentazione comporterebbe un esborso economico, che si aggira intorno ai 350,00/400,00 euro. Spesa che ogni singolo candidato dovrebbe affrontare già all’atto dell’ammissione. E’ evidente che tale onere ha un effetto deterrente alla partecipazione. A ciò devono aggiungersi…

Read More »

Variazione di Bilancio, scontro Martino-Auriemma in Consiglio comunale

Tra i punti all’ordine del giorno affrontati durante il Consiglio comunale dello scorso 12 aprile e tenutosi in un’aula consiliare praticamente deserta, c’era quello inerente all’approvazione della Delibera di Giunta comunale n.24 del 20.02.2019, avente ad oggetto “la variazione del Bilancio di Previsione finanziario 2019-2021”. Un atto amministrativo illustrato dall’Assessore alle Politiche Finanziarie Gerardina Martino e che diveniva fertile terreno di scontro con il Consigliere comunale Carmela Auriemma. Infatti, nel suo intervento, l’assessore precisava che “tale variazione si era resa necessaria, perché solo di recente è giunta la conferma, da parte della Regione, che avrà luogo la manifestazione denominata Borghi e Castello e che coinvolge anche il Comune di Acerra. Che, però, deve compartecipare per una quota parte alle spese. Perciò l’Ente ha attinto i fondi da alcuni capitoli di spesa, che sono risultati maggiormente rimpinguati”. A replicare era Auriemma, la quale diceva: “Come movimento politico siamo per questo tipo di eventi. Ma si tratta di riproporre eventi che purtroppo, fino ad ora, tra assalti al Castello e concerti con nomi importanti, non hanno apportato benefici alla città, finendo per essere estemporanei e solo degli spot. Infatti il deserto che caratterizza il nostro tessuto urbano lo dimostra appieno. Ed anche adesso stiamo parlando di una somma cospicua, ossia circa 168 mila euro. E purtroppo – proseguiva l’esponente pentastellata – vedo che, per finanziare queste feste, sono state tagliate per migliaia di euro spese correnti da capitoli quali la vigilanza alla Casa comunale, la pulizia di locali, le spese per gli indigenti e per le politiche sociali. Inoltre ci sono fatture per migliaia di euro da saldare relative al 2018, anche per quelle della pubblica illuminazione. Tant’è che c’erano anticipazioni di cassa”. E mentre nel suo intervento il Consigliere Paola Montesarchio si mostrava anch’essa perplessa sulla ricaduta positiva, che tali eventi possono avere per Acerra, visti i precedenti, lamentando uno scarso coinvolgimento delle opposizioni sui progetti culturali, sulle modalità e sui tempi di realizzazione di tali eventi cittadini, la Martino sbottava contro la Auriemma e dichiarava: “Non mi può confondere il prelievo per il pagamento delle utenze del Comune con l’evento Borghi e Castelli. Anzi, nei giorni scorsi, mi è giunta una nota dal suo Movimento, con cui si chiedeva il rateizzo delle somme, che sono state chieste agli…

Read More »
eXTReMe Tracker