Fuga rocambolesca dal bar, catturato albanese ricercato

Scappava durante il controllo nel bar, perchè era ricercato: scovato appeso sopra una trave in un soppalco. E’ l’incredibile vicenda avvenuta in un rovente pomeriggio nei giorni scorsi ad Acerra. Una pattuglia della Sezione Operativa dei Carabinieri di Castello di Cisterna, guidati dal capitano Emanuele Palombi, notava un gruppo di cittadini albanesi in un bar del centro cittadino.

Uno dei presenti all’interno dell’esercizio commerciale, però, da una saletta interna, passava dietro al bancone e lo scavalcava, dandosi alla fuga a piedi per le stradine del centro storico. Ed era in via Frassio, infatti, che si perdevano le sue tracce.

Chi non si perdeva d’animo, invece, erano i Militari dell’Arma della locale stazione, agli ordini del Comandante Giovanni Caccavale i quali, effettuando un accertamento in uno stabile di via Sottotenente Caruso, sorprendevano l’uomo appeso ad una trave del soppalco al terzo piano.

Ed è in questa circostanza, tuttavia, che scoprivano che il fuggitivo, H.V. albanese di 32 anni, era ricercato da diverso tempo per un’indagine associativa della Procura di Santa Maria Capua Vetere datata 2020 sui furti in appartamento e portata avanti dai Carabinieri di Macerata Campania.

Sottoposto a perquisizione, nella sua disponibilità venivano rinvenuti e sequestrati 3 mila euro in contanti ed un prezioso orologio automatico.

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker