D’Errico proclamato Sindaco: «Siamo già a lavoro, per affrontare le problematiche della città».

Al via l’Amministrazione comunale, guidata dal dott.Tito d’Errico. Si svolgeva nel pomeriggio dello scorso 28 giugno, nell’aula del Consiglio comunale, la cerimonia di proclamazione del neo Sindaco di Acerra Tito d’Errico (che, di fatto, sancisce l’insediamento ufficiale), che ha ottenuto la maggioranza dei voti validi alle elezioni amministrative del 12 giugno scorso, ossia 18.892 voti, 38 in più rispetto a quelli ufficiosi diffusi a conclusione degli scrutini.

La cerimonia si teneva dopo la chiusura delle operazioni di verifica della Commissione elettorale centrale, presieduta dal Magistrato del Tribunale di Nola Lorella Triglione. Il professionista, 59 anni, medico reumatologo, già Vicesindaco nella consiliatura 2012-2017, di fatto succede al Sindaco uscente Raffaele Lettieri, che ha guidato la città negli ultimi 10 anni e che è stato il primo a congratularsi con lui. «L’emozione è tanta – dichiarava il neo primo cittadino – perché da oggi mi sento il Sindaco della mia città e da oggi inizia un nuovo percorso della mia vita, impegnativo e stimolante.

Mi sento investito dagli oneri di questo fondamentale ruolo sociale e mi prometto di dare tutto me stesso, per rendere questa città sempre migliore. Ringrazio tutti quelli che mi hanno votato e tutti quelli, che non lo hanno fatto. Ringrazio quelli, che sono stati vicini e quelli, che non lo sono stati. Da oggi sarò il Sindaco di tutti. Viva Acerra e viva gli Acerrani.

Ci metteremo subito al lavoro, perché i problemi non aspettano e partiremo di certo da quelli più urgenti. Inizieremo dall’ordinaria amministrazione – specificava la fascia tricolore – quali la pulizia delle strade, la manutenzione del verde pubblico, fino ad affrontare le tematiche più complesse della nostra città. E’ chiaro che il nostro intendimento, è quello di procedere secondo direttive, che diano risposte alle esigenze dei cittadini.

Non ci risparmieremo, per portare soluzioni a questa comunità, che attende risposte su tante tematiche. Stiamo inoltre lavorando, per costruire la squadra di governo e per la formazione del nuovo esecutivo ci vorrà il tempo che ci vorrà”.

Niente scambio della fascia tricolore tra il Sindaco precedente e quello nuovo, perché il protocollo della proclamazione non lo prevede, veniva specificato dal Comune. Per la nomina dei componenti dell’esecutivo cittadino, quindi, D’Errico sembra orientato ad attendere la proclamazione ufficiale dei componenti del Civico consesso da parte dell’Ufficio elettorale centrale, che sta verificando attentamente tutte le preferenze conseguite.

Il che significa che ogni discorso sulla nomina della Giunta comunale e delle deleghe conferite agli Assessori, su quella dell’attribuzione del ruolo di Vice-sindaco e sulla nomina del Presidente della Pubblica Assise, è per adesso rinviato. Tra l’altro, in alcune liste, i candidati sono distanziati da pochi voti. Ecco perché bastano poche preferenze, per ritrovarsi all’interno o all’esterno del Consiglio comunale, determinando un seggio in più o in meno. In molti hanno chiesto il riconteggio dei voti, cosa che tecnicamente la Commissione sta già facendo, salvo poi presentare un vero e proprio ricorso, una volta effettuata la proclamazione degli eletti.

Al momento alla maggioranza targata d’Errico vanno 15 Consiglieri comunali, mentre all’opposizione ne vanno 9. A precedere la proclamazione del neo Sindaco era un comunicato del candidato a sindaco di X Acerra Unita Andrea Piatto, con cui aveva annunciato l’invio in Procura di un esposto-denuncia su “una presunta violazione in campagna elettorale, da parte di Lettieri, della par condicio e dell’utilizzo di risorse pubbliche del Comune per la propaganda politica.

Violazioni palesi, che vanno dai soldi dei cittadini spesi per spot elettorali ad personam, fino alla telefonata fatta dal sindaco venerdì 10 ad ogni acerrano”. “Non so su quali elementi, vengano dette queste cose” – era la replica del Sindaco d’Errico.

Va da sé che, da alcuni giorni, si stanno incontrando le forze civiche ed i due partiti, che compongono la coalizione Centro,Sinistra, con l’obiettivo di formare la nuova Giunta comunale, che potrebbe riservare qualche sorpresa.

 

J.F.

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker