Aggredito uno dei custodi della villa comunale. Ha riportato un trauma facciale

Aggredito e malmenato da un minore, nei giorni scorsi, un addetto alla sorveglianza della villa comunale di via Manzoni, che aveva “osato” invitare il ragazzo a portare all’esterno della villa la sua bici elettrica.

La vittima riportava un trauma facciale, tant’è che si rendeva necessario l’intervento di ambulanza del 118, che provvedeva a trasportare il malcapitato presso la clinica Villa dei Fiori, dove i sanitari gli prestavano le cure del caso.

L’episodio si verificava poco dopo le ore 21:00. Sul luogo della vile aggressione si portavano gli agenti del locale Commissariato di Polizia, che raccoglievano le prime notizie utili alle indagini, volte a dare un’identità al giovane aggressore il quale, dopo aver colpito fortemente al volto l’addetto alla sorveglianza, si allontanava, facendo perdere le proprie tracce.

Da quanto è trapelato, sembra che non sia la prima volta, che nella struttura accadono simili episodi. A seguito della denuncia presentata dal dipendente comunale, il minore (che sarebbe stato già identificato) potrebbe dover rispondere di lesione in danno di un addetto ad un pubblico servizio.

Secondo il racconto reso dalla vittima il giovane girava nei viali della villa a bordo della sua bici elettrica, recando pericolo ai pedoni.

Dopo averlo invitato con garbo e cortesia a scendere dal mezzo e a portarlo all’esterno, visto che è proibito introdurre nella villa le biciclette, il ragazzo di circa 16 anni reagiva con un pesante pugno al volto, procurando all’addetto il suddetto trauma facciale. Scena consumatasi tra l’indifferenza di quanti avevano assistito all’aggressione.

Un episodio inquietante, che dovrebbe indurre gli amministratori locali, a predisporre un servizio di vigilanza della struttura attraverso la presenza del personale della Polizia Municipale.

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker