La co-sindaca attacca la disposizione dei manifesti. Ma i volantini della sua coalizione imbrattano

La co-sindaca Carmela Auriemma (carica priva di qualsiasi fondamento giuridico, ma che lei si tiene molto stretta), attraverso il suo profilo facebook, riferendosi ai manifesti elettorali affissi negli spazi ad essi destinati, scrive:

“Questa foto è emblematica, di cosa sia la coalizione, che sostiene il candidato sindaco indicato dall’attuale sindaco Lettieri. Vengono coperti tutti i manifesti da un candidato consigliere, tranne quelli di Lettieri. Questo fa capire chiaramente, che non vi è rispetto per nessuno, nè per gli alleati di coalizione, nè per i colleghi, figuriamoci per la Città. L’unico rispetto che si porta è per il capo”.

Eppure durante la presentazione della coalizione ‘X Acerra Unita’ lo scorso 20 maggio al teatro Italia, che ha in Andrea Piatto il suo candidato sindaco questi, con fierezza, diceva:

“Non abbiamo fatto un manifesto, per non sporcare la città e per non cedere alle richieste dell’attacchino, che li deve affiggere. Noi siamo diversi e queste cose non le facciamo. Spendiamo poco, perché sono uno, che non vuole contrarre cambiali. Stiamo facendo una campagna elettorale spartana, dove forse la spesa maggiore che sosteniamo, è il fitto di questa sala”.

Eppure non c’è quartiere della città, in cui non si verifichino scene come queste, ossia volantini elettorali e materiale propagandistico che giace a terra, ad imbrattare sia i marciapiedi, sia le sedi stradali, che le piazze. Certo, ve n’è di tutte le coalizioni.

Ma trovarne di quella coalizione, che si era impegnata a non sporcare la città, è sintomatico. E trovarne della candidata al Consiglio comunale, ossia di quella che guarda in casa d’altri, senza prima guardare in casa propria, è clamoroso.

 

J.F.

 

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker