Auriemma: “Cosa farà il candidato nominato da Lettieri in merito all’approvazione del Puc?”

Durante il Consiglio comunale dello scorso 29 aprile il Consigliere Carmela Auriemma, nel sottolineare l’azione fallimentare dell’amministrazione comunale targata Lettieri, tornava sulla seconda bocciatura del Piano Urbanistico comunale (Puc) da parte della Città Metropolitana ed affermava:

“Parliamo di una maggioranza che è nata bulgara. Forse potete essere efficienti, ma non efficaci e lo dimostra il Puc non approvato, che poteva migliorare questa città sotto vari profili e che poteva delineare il futuro della città dei prossimi 30.

E’ un fallimento politico ed amministrativo, visto che avevate anche tutti i numeri. Tra l’altro aspetto ancora, nonostante abbia scritto ed inviato decine di lettere, alle quali non c’è stata alcuna risposta, di ricevere il Regolamento Unico Edilizio comunale (Ruec). Quello originale, naturalmente, e non quello modificato”. Alcune ore precedenti l’esponente pentastellata sui social aveva scritto:

“Nel giorno, in cui viene resa pubblica la seconda bocciatura del PUC adottato dal sindaco Lettieri, bocciatura che sancisce l’incapacità di quest’amministrazione di adottare uno strumento urbanistico in 10 anni di governo, la coalizione centro, sinistra si affretta ad indicare il proprio candidato sindaco.

Ora il quesito è: cosa farà il candidato sindaco nominato da Lettieri in merito all’approvazione del Puc? Lo sosterrà quando arriverà in Consiglio comunale?

Cosa faranno quelle forze, che si sono dette ambientaliste ed alternative e che, per alcuni mesi, si sono confrontate ad un tavolo che ha, tra i vari temi affrontati, criticato fortemente questo Puc?”.

 

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker