Premio al Vescovo Di Donna come acerrano dell’anno

Veniva assegnato lo scorso 30 dicembre al Vescovo Antonio Di Donna il premio acerrano dell’anno, ideato da Michele Paolella in unione con un giornale locale, con le seguenti motivazioni: “Per il ruolo di guida della comunità in un anno di transizione difficoltoso contrassegnato dalla lotta al virus, alle diseguaglianze sociali e per il diritto alla vita nella battaglia ambientale”.

Durante la cerimonia di consegna trasmessa in diretta streaming l’alto prelato si soffermava soprattutto sulle problematiche ambientali, che affliggono il nostro territorio e sulle parole di elogio dell’On.Calenda sull’inceneritore di Acerra.

Non mancava, però, di evidenziare e di complimentarsi con l’impegno socio-politico profuso da anni in città dalla Consigliera comunale Carmela Auriemma. Di lei il Vescovo, in sintesi, diceva che “è l’unica esponente dell’opposizione consiliare, a contrastare le scelte non sempre ortodosse della maggioranza e che la restante parte della minoranza dovrebbe attivarsi maggiormente.

Il suo spirito combattivo e la sua costante attenzione e dedizione alle problematiche cittadine vanno pubblicamente riconosciute”.

Parole che qui andavano riportate, visto che improvvisi ed anomali ‘problemi tecnici’, verificatisi durante la diretta streaming, privavano le persone proprio delle frasi pronunciate dal presule sulla suddetta Consigliera e professionista.   

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker