Laudando: “Il Bilancio di Previsione approvato permette di programmare il futuro della città”.

In merito al Consiglio comunale di martedì 28 dicembre, di cui si riferiva in precedenza, il Consigliere Carmela Auriemma, nel suo duro intervento, evidenziava anche “come fossero stati appostati zero euro per l’infanzia e la fascia di età da 0 a 6 anni o per la costruzione di asili nido o per gli anziani.

Un Bilancio identico a quello di due e di tre anni fa, tant’è vero che vengono confermate tutte le tariffe degli anni scorsi.

Come se la pandemia non avesse interessato le tante famiglie locali in difficoltà. Che, se ricevettero somme dal Comune, è solo perché giunsero i soldi dal Governo centrale, che ora non ha inviato più nulla.

Ma se Lettieri – sbottava l’indomita Consigliera – non trova soldi, per sostenere le spese sanitarie delle famiglie acerrane che sono in fila, per effettuare i tamponi o i test rapidi, trovò i soldi, per ridurre del 60% la tassa sui rifiuti ai Vigili Urbani ed ha trovato 3700,00 euro di denaro pubblico per il buffet del 23 dicembre scorso per il tradizionale scambio di auguri tra l’amministrazione ed i dipendenti comunali. E ciò, nonostante una situazione sanitaria di emergenza. Ovviamente il mio voto ai punti all’ordine del giorno sarà contrario”.

A sostenere l’intervento di Auriemma era il Consigliere Paola Montesarchio, secondo il quale “anche questa volta il Bilancio di Previsione non ha previsto somme per il rilancio del centro storico, per il sostegno agli esercenti ed alla cultura.

Così come scarsa attenzione è stata riservata alle politiche ambientali, nonostante le continue denunce del Vescovo. Né vi sono fondi, per incentivare l’imprenditoria giovanile, né l’agricoltura, a favore della quale presentammo delle proposte già prima della pandemia. Sulla denuncia presentata nei confronti miei e della collega Auriemma dal Segretario generale – precisava l’esponente del Pd – mi unisco a quanto da essa dichiarato ed aggiungo, che nessun passo indietro sarà fatto a tal proposito”.

Quasi morso da una tarantola, il sindaco delle video-apparizioni, visibilmente teso ed irritato, tirava fuori il decreto regionale ed altri atti amministrativi contabili, dai quali leggeva una serie di cifre, tese a rispondere agli interventi dei Consiglieri di opposizione rei, a suo dire, “di farsi scrivere da altri gli interventi, che leggono in aula o di essere disinformati o in cattiva fede”, invitandoli “a studiare e a non dire bugie”.

La qualcosa gli procurava la replica di Auriemma, che diceva: “Il sindaco rasenta il ridicolo, perché ci legge dati regionali, non compresi nel Bilancio che stiamo approvando. La smetta di mentire alla comunità, di fare interventi senza senso e di scadere in livelli sempre più bassi.

E poi a me gli interventi non li scrive nessuno. Forse è lei, ad essere abituato diversamente. La verità è che la città non decolla, nonostante i tanti dati snocciolati dal sindaco”.

Certamente più ecumenico era l’intervento del Consigliere Antonio Laudando, il quale diceva: “Il Bilancio di Previsione approvato permette di programmare il futuro della città. E vi riferisco di un mio amico che, tornato ad Acerra dopo vari anni, è rimasto ammirato, per come è migliorata la città. E’ ovvio, che per rendere più funzionale e moderno il nostro territorio, i cittadini ne abbiano disagi per i cantieri aperti o per i lavori, che possono prolungarsi, come sta accadendo a corso Italia o a piazza Duomo.

Ma occorre guardare avanti, com’è accaduto per il collettore fognario realizzato a via Fondola, grazie al quale il problema allagamento di alcune strade cittadine è stato risolto. Utilizzare bene le risorse, che arrivano ad Acerra dalle istituzioni sovracomunali, significa anche poter vivere con le nostre famiglie il territorio, in cui viviamo.

Come ad esempio utilizzare le piste ciclabili o poter usufruire dell’edificando palazzetto dello Sport, che avrà la sua sede a via Buozzi. E mi meravigliano le lamentele, che provengono anche da alcuni settori della società civile all’indirizzo di quest’amministrazione.

Inoltre dall’opposizione arrivano solo polemiche stucchevoli, mentre la stessa poteva creare un’alternativa credibile”.

 

Joseph Fontano

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker