Gioventù’ nazionale lancia la campagna a sostegno del commercio locale

Gioventù Nazionale ha avviato sui territori della provincia di Napoli, con una ‘striscionata militante’, la tradizionale campagna natalizia di sensibilizzazione e sostegno al commercio locale. Tale attività vedrà l’organizzazione di volantinaggi, banchetti, campagne social, per sensibilizzare sul tema e tra i territori impegnati non manca Acerra.

Il commercio e l’artigianato locale sono stati falcidiati prima dal Covid e poi dalla confusione di istituzioni, che hanno garantito ristori economici del tutto insufficienti, se rapportati al danno subito a causa dei ripetuti blocchi delle attività. A questo si aggiunge l’attrattività e, spesso, la prepotenza delle multinazionali e sui Comuni le scelte delle Amministrazioni comunali, incapaci di portare un reale valore aggiunto o prospettive di rilancio economico.

Ad Acerra, poi, la presenza dei molti cantieri aperti sul territorio da mesi, che tengono in ostaggio residenti e commercianti, sta ulteriormente infliggendo un contraccolpo negativo al tessuto economico locale, visto che molti negozi sono intrappolati tra ruspe, transenne e pedane.

“L’idea è partita dai nostri militanti – dichiara Vincenzo Riemma, presidente di Gioventù Nazionale Napoli – e mai come quest’anno una scelta consapevole di sostegno ai prodotti italiani assume un valore non soltanto simbolico, poiché legarsi all’identità della propria città con gli acquisti di Natale è un regalo a sé stessi, oltre che un segnale di fiducia e sostegno.

I nostri negozi – spiega Riemma – custodiscono le nostre tradizioni e sono degli argini contro l’illegalità, il degrado, la desertificazione di quartieri ed è nostro dovere tutelarli dalla prepotenza delle multinazionali e da governi pagliaccio al loro servizio. Questo Natale va fatto un gesto semplice ma concreto: comprare nelle nostre città!

Per tutto il mese di dicembre, come federazione, saremo tra le strade e le piazze di diversi territori della provincia ed ascolteremo istanze e problemi, poiché l’obiettivo politico è uniformare una proposta di sostegno e di rilancio da protocollare ai diversi Comuni.

Bisogna difendere i sacrifici, di chi ha creduto nella propria città ed incentivare i giovani, che vogliono investire nel proprio territorio e non essere costretti a scappare all’estero. Noi ci siamo”.

 

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker