Caos cantieri, Vincenzo Riemma: “Subito risposte a residenti e commercianti”.

È caos cantieri ad Acerra. La città ne è invasa e muoversi tra le strade cittadine è diventato, per auto e pedoni, difficoltoso e disagevole. Un disagio che, da mesi, coinvolge tutti: residenti, esercenti e clienti con, sullo sfondo, l’azione di alcuni incivili, che danno vita a discariche illegali a cielo aperto.

Una situazione che sta infliggendo dei contraccolpi negativi al tessuto economico locale, visto che non pochi sono i negozi intrappolati tra ruspe, transenne e pedane.

Ed è inutile evidenziare, che i cronoprogrammi e le aree d’intervento dei lavori pubblici da eseguire, sono dettati dalle decisioni assunte dall’amministrazione comunale. Sul tema si esprime Vincenzo Riemma, dirigente di Fratelli d’Italia, che afferma:

“La questione cantieri va posta al centro dell’agenda politica, perché è la città che lo chiede e vanno trovate delle soluzioni. Penso ai residenti di Corso Italia, che lamentano il sorgere di piccole discariche sotto casa, fino ai commercianti di via Duomo, di via Roma e di via Del Pennino, che sono stati lasciati per l’ennesima volta in balia degli eventi e che, a causa di questa situazione, stanno riscontrando un calo del fatturato. Qualcuno ha gestito male la situazione.

Ma, al di là delle polemiche, ci interessa adesso tutelare il commercio locale, che è in ginocchio ed è necessario predisporre un piano di tamponamento a quest’emergenza. Per le attività presenti lungo le strade chiuse ed interessate dai lavori va predisposta la sospensione e l’abolizione, anche parziale, delle imposte comunali. Sarebbe un piccolo ma significativo segnale.

Nel lungo termine, invece, vanno create finalmente le condizioni, per sostenere al meglio l’economia locale che è influenzata dal degrado e dall’insicurezza, in cui vige soprattutto il centro città e che ha risentito della mancanza di idee della politica locale.

Serve un piano di investimenti decennale, che dia incentivi soprattutto alle partite IVA under 35; un piano di comunicazione che dia risalto alle nostre identità e potenzialità inespresse ed un piano di sicurezza serio. Il centro storico deve tornare ad essere un degno biglietto da visita per i residenti e per il nostro commercio”.

 

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker