Ecco cosa scrive la stampa quotidiana sul reintegro di D’Andrea come Comandante dei Vigili

Ecco cosa scriveva la stampa quotidiana, in data 25.07.2021, sulla questione relativa al reintegro di Felice D’Andrea come Comandante della Polizia Municipale di Acerra. “Torna a comandare la Polizia Locale, sulla scorta di un’Ordinanza a firma del giudice della sezione Lavoro e previdenza del Tribunale di Nola, il colonnello Felice D’Andrea.

Il salomonico provvedimento di reintegro è stato già notificato nei giorni scorsi al Comune che, da quanto è trapelato, sembra essersi subito attivato per le procedure di riassunzione. Naturalmente non vi è stata nessuna dichiarazione alla stampa né del diretto interessato, né da parte dell’Ente di Viale della Democrazia.

Il reintegro – esordisce l’articolo – avviene in un momento particolare del corpo della Polizia Locale, ovvero a distanza di qualche giorno dal pensionamento dell’attuale Comandante che, in poco meno di tre anni è passato, senza la necessaria anzianità di servizio, dal grado di Tenente a quello di Maggiore. Una carriera lampo che rischia di diventare un precedente.

In ogni modo vi è ora la necessità, di leggere con la massima attenzione il provvedimento amministrativo di reintegro, per comprendere l’esatta entità della somma da corrispondere al comandante D’Andrea, dopo quasi tre anni dalla data della risoluzione contrattuale, che porta la firma del Dirigente al Personale ed al Contenzioso Maria Piscopo.

Con la riassunzione di D’Andrea che, per quasi 10 anni, aveva diretto (dal 25 giugno 2009 all’11 dicembre 2018) il Comando della Polizia Locale – prosegue il quotidiano – si chiude definitivamente la possibilità di assunzione del vincitore del concorso Mario Miele che, a quanto è stato possibile sapere, sembra ancora determinato ad ottenere i danni per la mancata assunzione a Dirigente-Comandante della Polizia Municipale. Sempre in relazione alla vertenza D’Andrea, oltre un anno fa (era maggio 2020), per cercare di fare chiarezza sulla nomina del neo-Dirigente amministrativo alla Polizia Locale, Vito Ascoli, scese in campo la Consigliera comunale del Movimento 5 Stelle Carmela Auriemma, provando a chiedere lumi al Segretario comunale Maria Piscopo.

Ebbene a quelle domande non ci sono state mai risposte esaustive. Per quasi tre anni i caschi bianchi acerrani sono andati avanti guidati da funzionari e Dirigenti non sembra legittimati alle loro attività. Ciò nonostante sono andati avanti tra un assordante silenzio, di quanti sarebbero dovuti intervenire, per far rispettare leggi, circolari e regolamenti.

Con il reintegro del colonnello D’Andrea – conclude l’articolo – ci saranno certamente delle novità in ambito organizzativo, visto e considerato che in questi tre anni di ‘vacatio’ sono stati assunti oltre una dozzina di agenti della polizia locale e tre nuovi ufficiali, che a breve avranno una guida ‘autorevole’ capace di fare la vera differenza”.

Alla fine, con Determina n.1230 del 30.07.2021, a firma del Dirigente al Personale ed al Contenzioso, il D’Andrea veniva assunto dal 04.08.2021 nel ruolo di Dirigente Comandante della Polizia Municipale, “salvo le successive determinazioni all’esito dei giudizi sub judice, le cui risultanze potrebbero incidere sulla presente determinazione e sul relativo contratto in forma risolutiva”.

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker