Piazza Montessori: spunta un curioso ed anomalo cordolo giallo ed un nuovo segnale d’obbligo

(Articolo pubblicato in data 26.04.2021). Erano alcuni cittadini a segnalarci una situazione, che oscilla tra il curioso e l’anomalo e che afferisce alla segnaletica stradale cittadina (o almeno così dovrebbe essere).

Nello specifico il riferimento è ad un cordolo, di quelli che delimitano le corsie, di colore giallo, installato a piazza Montessori ed allocato sulla sede stradale, a congiungere un marciapiede ed uno spartitraffico.

Stando alla segnaletica posta sullo spartitraffico, chi transita lungo via Calzolaio e vuole immettersi sulla suddetta piazza, deve rispettare il relativo segnale d’obbligo ivi installato.

Chi invece dalla piazza vuole immettersi su via Calzolaio, deve ugualmente rispettare il segnale di obbligo di svolta a sinistra.

A questo punto i due conduttori dei veicoli, che rispettino i segnali d’obbligo collocati sullo spartitraffico, si ritroveranno l’uno di fronte all’altro e potrebbero dare vita ad un sinistro stradale. Anche perché non c’è alcuna segnaletica, né verticale, né orizzontale con relativo Stop, collocata per chi, dalla piazza, si immette su via Calzolaio.

Oltre a ciò, come si vede dalla foto n.3, si è indirettamente creata “un’area di sosta”, nella quale alcuni parcheggiano il proprio veicolo. Area dalla quale si potrà uscire solo innestando la retromarcia, rischiando di coinvolgere i veicoli, che si immettono su detta via Calzolaio.

Ma la domanda clou è la seguente: qualora non sia stata emanata alcuna Ordinanza dirigenziale, con cui sia stata motivata ed autorizzata la posa in opera di detto cordolo a piazza Montessori (e sembrerebbe che, a tal proposito, nessun atto amministrativo sia stato pubblicato sul portale del Comune di Acerra), dobbiamo concludere, che tale cordolo è abusivo?

Che esso non è stato collocato nel rispetto delle normative vigenti e di quanto stabilito dal Regolamento di Attuazione del Codice della Strada, relativo appunto all’installazione di tali dispositivi stradali? Se così fosse, il cordolo andrebbe subito rimosso ed andrebbe ripristinato lo stato dei luoghi, cercando di individuare gli autori (o l’autore) di tale illegalità.

Lungi da noi dal pensare, poi, che nemmeno i poliziotti municipali, il cui organico è stato ampliato con ben 19 unità lavorative in più, avranno preso visione di tale situazione ed avranno relazionato in merito, se la stessa rappresenti un’anomalia, foriera di pericoli per la pubblica e privata incolumità ed abbiano già preso i dovuti provvedimenti.

Forse, come suggerito da qualcuno, la soluzione migliore per regolare il traffico veicolare della suddetta piazza, sarebbe rappresentata dall’istituzione di un senso unico di marcia.

Comunque, onde fugare ogni dubbio, abbiamo trasmesso una nota, protocollandola, agli organi competenti, al fine di segnalare tale situazione e di fare chiarezza in merito alla stessa, restando in attesa di sollecito riscontro alla nota.

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker