Rifiuti non raccolti, scoppia la protesta. Strada interrotta alla circolazione veicolare

A testimonianza di quanto si diceva in precedenza, nel pomeriggio di lunedì 17 maggio alcuni non meglio identificati cittadini a via Lauro, una delle strade del centro storico, dove non erano stati raccolti i rifiuti solidi urbani, inscenavano una clamorosa protesta, rovesciando sulla sede stradale i carrellati colmi di rifiuti e le altre buste della spazzatura.

La strada restava interrotta alla circolazione veicolare, tant’è vero che alcuni veicoli erano costretti a tornare indietro, perché impossibilitati a raggiungere via Duomo. Poco dopo giungeva anche una pattuglia della Polizia Municipale, che si adoperava per risolvere la problematica e per risalire agli autori dell’illegale ‘sversamento improvvisato’.

“Siamo stufi di convivere con rifiuti non raccolti – tuonavano alcuni dei residenti inferociti – ed il sindaco farebbe bene a farsi vedere, anche quando ci sono problemi seri come questi. Abbiamo bambini piccoli, che sono costretti a vivere da giorni in precarie condizioni sanitarie, vista anche la presenza di scarafaggi e di topi, che si intrufolano nelle case. Altro che emergenza coronavirus. E poi questi contenitori non vengono lavati mai e puzzano”.

Ovviamente i controlli dei Vigili Urbani, unitamente al personale della società Tekra, proseguivano anche nei giorni successivi, soprattutto nell’accertare la conformità dei rifiuti conferiti dai cittadini, l’utilizzo da parte degli stessi delle attrezzature a loro consegnate e l’eventuale rinvenimento di documenti nei sacchetti abbandonati nelle varie aree del territorio comunale.

I rifiuti conferiti non correttamente, secondo le regole, non venivano prelevati. Venivano prima accertate le violazioni da parte dei poliziotti municipali, che avrebbero sanzionato, chi non ha correttamente differenziato e poi sarebbero stati successivamente raccolti. Con verbali elevati, pertanto, a quelli, che ancora recano disagi ai cittadini, che differenziano i rifiuti.

Intanto, a seguito di continue e sollecitate richieste da parte degli amministratori di grossi condomini, degli esercenti e dei responsabili di varie strutture pubbliche (scuole, Asl, Case di Cura ecc.) il Comune ha acquistato, per la somma complessiva pari a 53.436,00 euro (come da Determina n.833/2021), 1000 carrellati di diverse tipologie, colori e capacità, per permettere a tutte le utenze cittadine, di espletare il corretto conferimento delle varie frazioni di rifiuti della raccolta differenziata.

E ciò perché la società, che espleta il servizio cittadino di igiene urbana, ha comunicato “di aver ottemperato a tutti i suoi obblighi contrattuali, avendo fornito tutti i contenitori previsti nella propria offerta tecnica”.

 

J.F.

 

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker