Tragedia sfiorata nel Cimitero, donna colpita alla testa da una scala metallica

Tragedia sfiorata nel Cimitero Nuovissimo quando una scala metallica, di quelle utilizzate dai visitatori per sistemare fiori, portalampade o altri oggetti dinanzi ai loculi dei propri cari e siti nelle file più alte, improvvisamente cadeva, colpendo alla testa una donna.

Da quanto è stato possibile ricostruire la malcapitata, nella mattinata del 23 gennaio scorso, si era recata con il marito al Cimitero, per depositare dei fiori dinanzi al loculo di un familiare deceduto. Le condizioni atmosferiche non erano delle migliori, caratterizzate da un vento particolarmente forte.

Tant’è vero che sembrerebbe, che alcuni Comuni avevano deciso di interdire l’accesso a parchi, giardini pubblici e cimiteri. Nel mentre la 65enne procedeva lungo i viali del Cimitero Nuovissimo, all’improvviso veniva colpita alla testa da una delle scale metalliche presenti all’interno del luogo sacro ed acquistate dal Comune.

L’impatto era molto violento e la donna si accasciava al suolo sanguinante. Mentre alcuni dei presenti allertavano i soccorsi, telefonando al 118, le persone accorse cercavano di prestare i primi soccorsi, consistenti soprattutto nel tamponare la copiosa fuoriuscita di sangue dal capo. Constatato che non c’era tempo da perdere e che l’ambulanza tardava ad arrivare, il marito optava di accompagnarla subito presso la clinica Villa dei Fiori, dove i sanitari le prestavano le cure del caso.

Occorrevano infatti diversi punti di sutura alla testa, per chiudere una profonda ferita lacero-contusa. Il tutto, ovviamente, seguito da una serie di esami strumentali, ai quali veniva sottoposta la signora. Che, tra l’altro, riportava anche la frattura della scapola ed una serie di escoriazioni alla mano ed in altre parti del corpo. Alla fine la donna veniva dimessa dalla struttura sanitaria con una prognosi di diversi giorni.

Una volta recuperate le proprie facoltà motorie, la sventurata presentava denuncia per quanto accadutole alle Forze dell’Ordine che, nel frattempo, avranno avviato le dovute indagini, per accertare le cause della caduta della pesante scala metallica.

Non è da escludere, che saranno stati ascoltati anche gli addetti al cimitero, nel tentativo di raccogliere elementi investigativi utili, da inserire nell’informativa di reato redatta. Secondo fonti non investigative, il pesante oggetto metallico sarebbe stato anche posto sotto sequestro.

Due, al momento, le ipotesi che si fanno: o la scala era appoggiata in equilibrio precario sul cordolo, di uno dei marciapiedi presenti nel camposanto oppure una violenta folata di vento avrà provocato la caduta della scala.

Di certo c’è che, nei giorni scorsi, a seguito di un sopralluogo effettuato, abbiamo notato la presenza di alcune scale riverse a terra, senza poterne conoscere le motivazioni.

 

J.F.

 

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker