L’incendio delle due auto dei Vigili Urbani: le reazioni ed i commenti

Relativamente al raid incendiario perpetrato ai danni delle due vetture della Polizia Municipale lo scorso 12 dicembre poco prima di mezzanotte; di cui, al momento, si cerca di comprendere il movente e di cui si riferiva in precedenza, giungeva anche la presa di posizione della locale sezione del Partito Democratico che, in un comunicato stampa, scriveva:

“Sembra ormai confermato, che l’incendio di due veicoli della Polizia Municipale sia un fatto doloso. Siamo di fronte ad un atto intimidatorio grave, per tanti versi. Oltre alle dovute e necessarie manifestazioni di solidarietà, è il momento, in cui tutte le istituzioni si assumano le responsabilità richieste dalla situazione. Le forze dell’ordine e la Procura di Nola facciano chiarezza.

Se addirittura si tratta di un atto ordito dalla criminalità organizzata e non, il Partito Democratico confida nel lavoro della Direzione Distrettuale Antimafia. Sono mesi – proseguiva il partito – che si moltiplicano i segnali di una recrudescenza del fenomeno camorristico ad Acerra. Sono stati sottovalutati. Per questo il Partito Democratico chiede l’immediata convocazione della Conferenza dei Capigruppo, congiuntamente al Sindaco, per valutare le iniziative e le azioni, che deve assumere il Comune, destinatario evidente di un messaggio inquietante, allo stato di difficile interpretazione”.

Sull’episodio interveniva anche il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il quale annunciava che sarà la Regione, attraverso l’Assessore alla Legalità Mario Morcone, a provvedere alla sostituzione delle auto distrutte.

“Esprimo ferma condanna del gravissimo episodio intimidatorio – diceva De Luca – e piena solidarietà all’amministrazione comunale ed alla Polizia Locale”.

Il gesto veniva condannato anche dal sindaco Lettieri, che diceva: “La città non indietreggia e se l’episodio è l’effetto dei controlli effettuati sul territorio dai nostri vigili, allora mi sento di mandare un messaggio chiaro. Acerra proclama il diritto e la legalità a qualunque costo”.

Non mancava di esprimere la propria solidarietà il Consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, il quale diceva:

“Vogliamo esprimere la nostra solidarietà al corpo di Polizia Municipale di Acerra per il vile attentato subito e a tutte le vittime di questa nuova ondata di violenza e di azioni criminali. Coloro che hanno dato alle fiamme le auto della Municipale sono dei vigliacchi, oltre che dei criminali che, senza alcun timore, colpiscono direttamente le forze dell’ordine.

Il vero problema – proseguiva l’esponente dei Verdi – è che, chi compie questi crimini, lo fa perché si sente garantito dall’impunità. Per questo chiediamo, che si riesca a risalire al più presto agli autori e che gli stessi vengano duramente condannati. Bisogna smettere di tollerare la criminalità, altrimenti i nostri territori diventeranno davvero il far west. Siamo davanti ad una deriva senza precedenti”.

Queste le parole del Consigliere regionale, anch’egli vittima in passato dell’incendio del proprio scooter ad opera di delinquenti, alle quali si univano quelle di Rosario Visone, rappresentante dell’area di Europa Verde.

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker