Il duro sfogo del commerciante diviene il simbolo della rabbia popolare contro Lettieri

Diveniva virale in poche ore e rappresenta la sintesi del disagio che alcune categorie cittadine, tra cui commercianti ed artigiani, stanno vivendo in questo periodo, segnato drammaticamente dal coronavirus.

Il riferimento è al video trasmesso dall’emittente “Nano Tv” e relativo alla protesta inscenata in città, lo scorso 12 novembre, dagli operatori del mercato settimanale del sabato che, com’è noto, è stato interdetto attraverso apposita Ordinanza del sindaco Lettieri.

Un luogo, di cui la figlia Vittoria era una grande frequentatrice, quando si era in campagna elettorale, come ricorda durante il suo duro sfogo l’ultra incazzato commerciante, che ricorda pure la tassa per l’Occupazione di Spazi ed Aree Pubbliche (Cosap), inviatagli dal sindaco. Un video postato sulla propria pagina facebook dal Consigliere comunale Carmela Auriemma, che così commenta:

“In questo video, che evidenzia la disperazione dei commercianti, che il sabato mattina popolano il mercato, c’è tutto quello che in questi mesi abbiamo denunciato: si chiude il mercato, non solo senza dare alcun supporto agli operatori, ma con la beffa dell’invio della richiesta di pagamento dell’occupazione del suolo pubblico.

Mesi di campagna elettorale – prosegue Auriemma – senza preoccuparsi delle norme di contenimento del COVID, facendolo circolare e prendere forza. Oggi la drammatica situazione di una città, in cui si è perso il tracciamento del virus con più di 1200 positivi ed un commercio locale in ginocchio. In tutto questo le proposte che abbiamo avanzato come opposizione, non sono mai state considerate.

Nessun aiuto reale è stato dato ai commercianti, nemmeno la cancellazione della tassa di occupazione di spazi ed aree pubbliche e su questo abbiamo presentato un’interrogazione. Si va avanti a suon di ordinanze, togliendo le panchine e chiudendo le strade, senza un reale effetto sulla salvaguardia della salute degli Acerrani. Tutto ciò è inaccettabile. Dov’è la Vittoria tanto sbandierata, che doveva occuparsi degli Acerrani? Eppure siede silente tra i banchi del Consiglio regionale con Vincenzo De Luca!”.

Purtroppo altri tributi stanno arrivando agli esercenti locali, come l’imposta comunale sulla pubblicità (I.D.P.), mentre non risultano sospesi i diritti sulle pubbliche affissioni (D.P.A.) e la tassa sul passo carraio. Come ricorda la signora Lucrezia Di Lauro che sui social, tra l’altro, scrive: “Però, per riscuotere la tassa sul passo carraio, ha mandato i Vigili Urbani a casa! E noi da buoni cittadini abbiamo pagato. Ma nella vita c’è un dare ed un avere. Scusate lo sfogo”. E di che, signora.

Ma al di là del menefreghismo ormai conclamato dell’illustre inquilino del palazzo bianco di Viale della Democrazia, dove sono e cos’hanno fatto i rappresentanti del popolo, ossia i Consiglieri comunali, con particolare riferimento ai componenti della Commissione “Attività Economiche e Produttive ed Agricoltura”, presieduta da Giulio Stompanato?

Hanno incontrato gli esercenti locali, per raccoglierne le attuali difficoltà e le eventuali proposte ed avere un quadro oggettivo della situazione che stanno vivendo? Quali e quanti indirizzi politici hanno dato al sindaco ed al suo esecutivo?   

 

Joseph Fontano

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker