Niente luminarie natalizie, i fondi andranno alla scuola e a sostegno dei commercianti

Era mercoledì 21 ottobre, quando il sindaco Lettieri annunciava che i fondi stanziati per l’installazione delle luminarie natalizie, che ammontano a 188.915,00 euro, come da Determina dirigenziale n.1144 del 28.09.2020, saranno destinati ad incrementare la didattica a distanza negli istituti scolastici del territorio comunale e a sostenere i commercianti in difficoltà.

Il primo cittadino, pertanto, chiedeva alla Direzione Lavori Pubblici del Comune, di bloccare l’iter della gara pubblica in corso di svolgimento, con la finalità di utilizzare quelle stesse risorse economiche stanziate dall’Ente su altri capitoli di spesa, per migliorare la didattica a distanza e per fornire sostegno agli esercenti locali.

La decisione emergeva anche a seguito delle valutazioni fatte durante la Conferenza dei Capigruppo consiliari, svoltasi il giorno precedente. Ovviamente, vista la pandemia, gli orari di chiusura anticipati delle attività commerciali, il divieto di uscire di casa, l’impossibilità di spostarsi da una provincia all’altra e le restrizioni vigenti varie, la rinuncia alle luminarie natalizie forse non rappresenta alla fine una decisione inopportuna.

Opinabile, invece, l’Ordinanza sindacale n.50 del 17 ottobre scorso e prorogata fino al 3 novembre prossimo, avente ad oggetto “il divieto di trasmettere ed assistere alle competizioni sportive all’interno e all’esterno dei locali, delle sale slot, sale giochi, negozi scommesse o sale scommesse e bar su tutto il territorio comunale”, con l’intento di contrastare e contenere la diffusione del contagio da Covid-19. In molti infatti si recano nei Comuni limitrofi a seguire le partite e, magari, li spendono pure.

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker