Un Lettieri “galante” con Galante ma non con gli altri vertici delle Forze dell’Ordine. Perché?

Era la Determina n.907 del 24.07.2020, ad ufficializzare una “nuova consuetudine”, inaugurata in città dal sindaco Raffaele Lettieri, ossia quella di organizzare (a spese dei contribuenti, naturalmente), uno scambio di saluti tra il Dirigente del Commissariato di Polizia di Stato uscente, quello subentrante al suo posto ed una parte dell’amministrazione comunale.

Il riferimento è all’incontro, tenutosi presso la sala convegni del Castello dei Conti nella mattinata dello scorso 24 giugno ed al quale il capo dell’amministrazione cittadina invitò, con tanto di lettera protocollata, il Presidente del Consiglio comunale, i Presidenti delle Commissioni consiliari e le autorità civili, militari e religiose, in occasione della cerimonia di saluto del Vicequestore Antonio Galante, nominato Primo Dirigente della Divisione Anticrimine della Questura di Potenza, che lasciava il posto al neo Dirigente Stefano Iuorio, qui trasferito dal Commissariato di Afragola.

Una parte, quindi, dell’amministrazione locale, poteva presenziare all’evento. Infatti la lettera d’invito del sindaco che proclama le vittorie, non citava né gli Assessori della Giunta, né i Consiglieri comunali, né i Dirigenti. Ed il perchè non è dato saperlo.

Con l’auspicio che qualcuno non tiri in ballo il famigerato Coronavirus, visto che nell’antico maniero di certo lo spazio non manca. Cerimonia dunque organizzata con denaro pubblico, visto che la somma per il buffet fornito da una nota pasticceria del posto, per un importo di 286,11 euro, era corrisposta con i soldi delle casse comunali.

Ma la domanda, che più ricorreva in quei giorni in città, era la seguente: come mai Lettieri ha ritenuto opportuno salutare l’ormai ex Dirigente del Commissariato Galante, mentre tale momento non è stato mai concepito per altri Dirigenti del locale presidio di legalità? Nulla da togliere all’operato di Galante, durante il cui periodo abbiamo comunque registrato una recrudescenza della microcriminalità e della macrocriminalità, essendosi verificati ben tre omicidi.

Ma val la pena ricordare, che anche il Dr.Vincenzo Gioia lasciò la locale sede del Commissariato a gennaio 2018, dopo essere stato promosso Primo Dirigente e dopo aver, tra l’altro, nel 2013, condotto l’indagine sul fenomeno dell’assenteismo al Comune, culminato anche con 40 condanne inflitte in primo grado e con 20 assoluzioni. E che diede l’occasione alla fascia tricolore versione intrattenitore mediatico, di annunciare durante la trasmissione di Giletti, che il Comune si sarebbe costituito parte civile contro i dipendenti “infedeli”.

Possiamo poi citare un altro Dirigente del locale Commissariato ossia Antonio Cristiano che, a luglio del 2016 fu premiato, con tutta la squadra della locale sezione della Polizia Giudiziaria, dall’allora Questore di Napoli Guido Marino, nella Basilica di San Giovanni Maggiore, ricevendo il premio ‘Antonio Ammaturo Legalità Città di Napoli’ per le brillanti operazioni portate a termine contro la criminalità.

Volendo invece cambiare Forza dell’Ordine, anche a settembre 2018 e sempre con Lettieri nei panni di sindaco, quando vi fu l’alternanza al vertice della locale stazione dei Carabinieri, con l’uscente Comandante Vincenzo Vacchiano ed il subentrante Giovanni Caccavale, non vi fu alcun momento istituzionale di saluto da parte del sindaco. Eppure di operazioni condotte a contrasto della criminalità e a tutela della legalità dall’ex Comandante dei Militari dell’Arma le cronache sono piene, come attestano anche i mezzi di comunicazione locali e non.

Strano ed anomalo, poi, che di tale momento di commiato per l’ex Dirigente Galante e di benvenuto per il neo Commissario non vi sia traccia alcuna, nè attraverso foto, né attraverso filmati, sulla pagina facebook del sindaco o di qualche altro amministratore, almeno per quanto è stato possibile accertare.

E allora: cos’ha inciso su questo “strano” comportamento istituzionale tenuto dal sindaco nei confronti dei vertici dei locali presidi di legalità? Un quesito, che forse resterà senza risposta, ma che di certo fa riflettere.

 

Joseph Fontano

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker