Multe da telecamere di videosorveglianza, riscontrata (!?) la nota del Consigliere Auriemma

Circa i rilevamenti e le contestazioni alle infrazioni al Codice della Strada, elevate dai poliziotti municipali del locale Comando a mezzo delle telecamere di videosorveglianza e la nota della Prefettura arrivata lo scorso 17 gennaio, indirizzata al Comandante della Polizia Municipale, con la quale si chiedeva chiarimenti in tema di accertamento in forma postuma delle violazioni, di cui agli articoli 80 e 193 del Codice della Strada con l’ausilio di dispositivi automatici in commercio e di cui si riferiva nella pagina accanto, interveniva il Consigliere comunale, nonché Presidente della Commissione di Vigilanza Carmela Auriemma.

La quale scriveva subito al nuovo Dirigente ad interim della Polizia Locale (Dr.Vito Ascoli – Dirigente a tempo determinato) ed al Vice-Comandante dello stesso corpo Domenico De Sena, per chiedere copia della risposta alla suddetta nota della Prefettura, in merito all’esistenza o meno della necessaria e specifica omologazione dei dispositivi e/o apparecchiature di rilevamento, utilizzati per il rilevamento delle violazioni, di cui agli artt. 80 e 193 del Codice della Strada dal personale in forza al Comando della Polizia Municipale. Risposta che, ovviamente, tardava per settimane ad arrivare.

Tant’è vero che la coriacea professionista doveva sollecitare chi di dovere il 16 giugno scorso, per ottenere una risposta. Che (si fa per dire), le veniva trasmessa in data 30.06.2020 ed in cui si legge:

“In riferimento alla nota della Prefettura di Napoli riguardante la contestazione differita delle violazioni previste dagli artt. 80 e 193 del C.d.S. si informa la S.V. che sono in corso i dovuti approfondimenti di natura giuridico/amministrativa in contatto direttamente con gli Enti preposti, considerato che trattasi di problematica dibattuta e controversa, derivante dalla difficoltà nell’attuazione di disposizioni di legge (in ultimo dalla Legge di Stabilità 2016), che estendono l’elenco delle violazioni accertabili con apparecchiature di rilevamento automatico con finalità di efficacia ed efficienza nell’attività di controllo”.

Insomma come risposta la montagna ha partorito il topolino.

 

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker