Sottopasso in condizioni critiche, pericolo per automobilisti e motociclisti

Un tondino di ferro che spunta dall’asfalto ormai ridotto a macerie, un segnale stradale diventato una mina (poi sostituito), coperti da una pozzanghera d’acqua permanente: questa è la situazione, che ha messo e mette a serio rischio l’incolumità di automobilisti, motociclisti e ciclisti, che utilizzano il sottopasso, che da via Di Vittorio conduce a via De Nicola e viceversa.

Ovviamente gli uomini della Polizia Locale non avevano prestato la dovuta attenzione, nonostante che ogni giorno transitano sotto quel sottopasso. Le foto sono decisamente chiare e evidenti. Forse si attendeva che accadesse qualcosa, per rimuovere il pericolo.

Le auto che scendono da corso Di Vittorio sono obbligate ad invadere la corsia opposta, per evitare sia il cartello, diventato anch’esso ormai un pericolo, che la buca perenne, che non è stata mai chiusa.

A far più paura, oltre al filo di ferro che fuoriesce, è la condizione dell’asfalto che sembra pian piano sprofondare sempre di più e la presenza continua di acqua.

Due sintomi che dimostrano, che qualcosa non va e che probabilmente dovrebbero fungere da campanello d’allarme, prima che accada qualcosa di peggio. Quando piove, la situazione diventa da codice rosso, visto che sistematicamente l’acqua che scende nel sottopasso rimane sulla carreggiata, andando a nascondere il pericolo.

Purtroppo le critiche condizioni del sottopassaggio non sono una novità. Questa situazione va avanti da diversi anni e mai si è pensato, di risolverla in maniera definitiva.

Di solito si provvede a qualche rattoppo o con transenne, nonostante le reiterate segnalazioni di diversi cittadini.

 

Ni.Pa.

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker