Caos fibra ottica. Auto finisce in un cantiere trappola, traffico in tilt

Appena 15 giorni fa riferivamo dei tanti disagi segnalatici dalla cittadinanza, a causa dei lavori di scavo eseguiti per l’allocazione dei cavi per la fibra ottica.

Il tutto, senza mai preoccuparsi della salute e dell’incolumità dei cittadini, conduttori di veicoli compresi, visto che il manto stradale rimane sconnesso e pericoloso, sia per i pedoni ma soprattutto per chi usa motocicli o biciclette.

Infatti, una volta completato il lavoro, gli operai tappano alla meno peggio i tagli effettuati sulle carreggiate e richiusi male con il cemento, mentre latitano i controlli da parte del personale della Polizia Municipale, che dovrebbe verificare la messa in sicurezza degli scavi e dei cantieri privi, di sera, anche delle luci di posizionamento e con messa a terra contro le eventuali scariche atmosferiche.

Già si era rischiato che un motorino, che era sbandato, per poco non provocasse una tragedia. Questa volta era un’auto, condotta da un giovane del posto a finire, per cause in corso di accertamento, in una botola di servizio, sita nei pressi di piazza Falcone e Borsellino nella quale, tra l’altro, stava lavorando un operaio.

Il quale, per fortuna, riportava solo qualche piccola escoriazione ed un grosso spavento. Infatti gli esami strumentali, eseguiti dal personale della clinica Villa dei Fiori, dov’era stato trasportato con un’ambulanza, davano esito negativo.

Sul posto anche gli agenti della Polizia Locale, i quali provvedevano a regolare il traffico andato in tilt e a ricostruire, attraverso i dovuti rilievi, la dinamica dell’incidente. Non è escluso, comunque, che nei confronti della ditta sia stato elevato un verbale, per la mancata esposizione ed allocazione della necessaria cartellonistica indicante i lavori in corso.

 

Ni.Pa.

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker