Villa dei Fiori, entusiasmante esibizione della fanfara dei Carabinieri

Grande entusiasmo e partecipazione per l’esibizione, tenutasi nella mattinata di giovedì 6 febbraio presso l’Auditorium del centro di riabilitazione “Gf di Villa dei Fiori”, della fanfara dei Carabinieri del X battaglione. A fare gli onori di casa è stato l’Ing.Francesco Ciccarelli, accompagnato dall’intero staff-management.

La fanfara, diretta dal Maresciallo Luca Beraldo, come suo solito ha dato il meglio di sé, facendo salire l’entusiasmo alle stelle sia dei grandi che dei piccoli pazienti. Toccante ed incisivo era l’intervento del Capitano Marco Califano che, con parole semplici ma intrise di sensibilità, toccava l’animo dei presenti. In prima linea, oltre a Califano, c’erano il Comandante della locale stazione dei Carabinieri Giovanni Caccavale, il sindaco Raffaele Lettieri ed il primo cittadino di Castello di Cisterna Aniello Rega.

Ad organizzare l’evento, che trovava l’appoggio del team manager della struttura sanitaria, era stata la dott.ssa Angela Di Tuoro, una professionista semplice ed “umile”, sempre pronta a stare dalla parte dei più deboli.

Per l’intera durata dell’entusiasmante mattinata nell’Auditorium oltre al Direttore sanitario della clinica Villa dei Fiori, Silvio Capizzi, erano presenti tutti i Direttori di tutti i Reparti del presidio sanitario d’eccellenza (Aveta, Caiazza, Del Genio, Guarini, Leva, Graziani, Saviano e Maresca).

Al termine dell’esibizione, durata poco meno di due ore, l’ingegnere Ciccarelli donava una targa ricordo al Direttore della fanfara dei Militari dell’Arma.

Infine la prestigiosa fanfara veniva salutata da un caloroso applauso dei presenti, sia degli addetti alla riabilitazione delle persone, che di coloro che ivi sono ricoverati. “Questa manifestazione significa unità e concordia – diceva l’Ing.Ciccarelli – e siamo onorati di aver ospitato nella nostra struttura la fanfara dei Carabinieri. I quali, seppur è vero che sono artisti, sono pur sempre pronti, a dare il loro contributo in caso di emergenza. Infatti sono sempre Carabinieri”.

L’iniziativa, in origine nata soprattutto a favore dei bambini, si è poi trasformata in una grande festa per tutte le persone degenti, che hanno potuto assistere al concerto della fanfara, seguito con grande partecipazione ed entusiasmo dai presenti, tanto che hanno auspicato che l’evento possa ripetersi di nuovo.

Di certo c’è, che iniziative come queste rappresentano anche un momento di grosso sollievo dalle difficoltà quotidiane, che comporta un ricovero ospedaliero e sono la prova, che in questi territori è ben radicata la cultura della legalità ed i valori della giustizia.

 

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker