Proposta dei Consiglieri Auriemma e Zito per la stabilizzazione degli ex LSU

Con una nota trasmessa, tra gli altri, al Sindaco Lettieri ed al Presidente del Consiglio comunale Piatto, i Consiglieri Carmela Auriemma e Domenico Zito, nello spirito di ricoprire la propria carica pubblica, per rendere un servigio alla comunità locale segnalavano, il mese scorso, che “nella Legge di Bilancio 2020 dello Stato all’art.1 (commi 495-497) sono introdotte diverse misure, con il fine di proseguire nel processo di stabilizzazione dell’intera platea dei lavoratori ex LSU da parte di Pubbliche Amministrazioni.

In particolare – prosegue la nota – le suddette misure permettono l’assunzione a tempo indeterminato dei lavoratori in oggetto, anche con contratti di lavoro a tempo parziale ed in deroga alla dotazione organica, al piano di fabbisogno del personale ed ai vincoli assunzionali previsti dalla vigente normativa.

La suddetta Legge di Bilancio prevede una dotazione economica a favore delle Amministrazioni, che mettono in campo processi di stabilizzazione dei soggetti impiegati in lavori socialmente utili o in attività di pubblica utilità.

E’ prevista una storicizzazione delle suddette risorse stanziate per la stabilizzazione dei LL.SS.UU. incrementandole, a decorrere dal 2020, nella misura di 9 milioni di euro annui. Il processo assunzionale è da attuare entro il 31 dicembre 2020 ma, per poter accedere al riparto delle risorse stanziate, le amministrazioni interessate devono presentare istanza alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica entro il 31.01.2020”.

Considerando che il Comune di Acerra – prosegue lo scritto – vede attualmente impiegati LL.SS.UU. con progetti socialmente utili attivati presso l’Ente e che i LL.SS.UU. da circa 20 anni hanno rappresentato una sorta di “anomalia del sistema”, essendo i precari del pubblico impiego per eccellenza, senza diritti né certezze, con contratti rinnovati di anno in anno e che un’Amministrazione comunale dovrebbe mettere in campo qualsiasi azione, intenta a ridurre condizioni di precariato all’interno del proprio territorio e, a maggior ragione, nell’ambito del proprio Ente.

Pertanto – concludevano i due Consiglieri – gli scriventi chiedono alle SS.VV. ciascuna per la propria competenza, di valutare tale opportunità e di dare mandato agli uffici preposti, affinchè si proceda celermente all’avvio di tutte le procedure necessarie per la stabilizzazione dei soggetti impiegati presso il Comune di Acerra, in lavori socialmente utili o in attività di pubblica utilità.

E, di conseguenza, di presentare entro il 31.01.2020 istanza alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica, per poter accedere alla ripartizione delle risorse previste nella Legge di Bilancio 2020”.

In verità anche l’esecutivo targato Lettieri aveva preso atto dell’opportunità offerta dalla sopra citata Legge di Bilancio 2020, favorita da un emendamento del Movimento 5 Stelle, sottoscritto da molti parlamentari campani pentastellati ed aveva avanzato una manifestazione d’interesse, approvando la Delibera di Giunta n.11 del 22.01.2020, alla quale è allegato l’elenco dei lavoratori socialmente utili (in totale 23), ripartiti nelle varie Direzioni dell’Ente comunale e che si intendono stabilizzare.

 

You May Also Like

About the Author: Redazione

eXTReMe Tracker