Rimossi i dissuasori installati da ignoti a via Caccioppoli. Erano abusivi!!

Sullo scorso numero trattammo della tematica relativa ai dissuasori, la cui apposizione lungo le strade del territorio comunale è spesso formulata verbalmente e per iscritto dai cittadini, per vedersi tutelati dai pericoli alla pubblica e privata incolumità, spesso arrecati dal transito dei veicoli, che procedono a velocità molto sostenuta a qualsiasi ora del giorno.

Istanze presentate anche con in allegato una raccolta di firme e protocollate dai cittadini di alcune aree urbane, che chiedono l’apposizione di dissuasori ed alle quali, in alcune circostanze, è stato rilasciato dai Dirigenti comunali competenti parere negativo, con tanto di citazione delle normative vigenti. Anche se tali dossi sono stati installati lungo alcune strade come, ad esempio, a via De Gasperi o a via Da Vinci.

Ma la nostra attenzione si focalizzò, in particolare, sull’allocazione di tre dissuasori sistemati lungo via Caccioppoli, un’anonima traversa del prolungamento di via Diaz, dove di certo è difficile per i conduttori di veicoli, raggiungere velocità elevate.

Nel contempo, avendo notato che nessun atto amministrativo era stato adottato e pubblicato sul portale del Comune, avente ad oggetto la posa in opera di dossi lungo la suddetta via scrivemmo, tra gli altri, al Dirigente-Comandante ad Interim della Polizia Municipale, restando in attesa di sollecito riscontro alla nota protocollata, per prendere visione dell’Ordinanza dirigenziale (ammesso che esistesse ndr), con la quale era stata motivata ed autorizzata la posa in opera dei suddetti dossi lungo via Caccioppoli e di ricevere copia della stessa.

Ebbene dopo qualche giorno il suddetto Dirigente riscontrava la nostra nota, specificando “che personale del Comando della Polizia Municipale aveva effettuato un sopralluogo in detta via, riscontrando che si trattava di una collocazione arbitraria da parte di ignoti ed avviando un’attività info-investigativa, finalizzata ad individuare gli autori dell’installazione abusiva. Attività rivelatasi infruttuosa. Perciò personale del Comune procedeva, in data 24.09.2019, a rimuovere i dissuasori, depositandoli nella Casa comunale e a ripristinare lo stato dei luoghi”.

Qualche dubbio resta, sull’iter o gli autori, che apposero tali dissuasori di circa 6 metri di lunghezza ed anche abbastanza nuovi, ma mai notati dagli organi di controllo del territorio. Ma per adesso riteniamola chiusa così.

 

Joseph Fontano

 

You May Also Like

eXTReMe Tracker