Riciclatori incentivanti: inferiori al numero previsto e non ancora funzionanti

(Articolo pubblicato in data 27.09.2018). Ancora riflettori puntati sull’affidamento settennale del servizio cittadino di igiene urbana svolto per conto del Comune, dal I febbraio 2017, dopo un burrascoso passaggio di cantiere del personale dipendente, dalla società “Tekra srl” di Angri, risultata aggiudicataria dell’importante appalto.

Questa volta la nostra attenzione è puntata su alcune strutture allocate in città già dallo scorso mese di luglio e, nello specifico, nei pressi di alcune scuole cittadine. Tali strutture sono i cosiddetti riciclatori incentivanti, il cui numero complessivo previsto ammonta a 15 unità, mentre in realtà ne sono state installate soltanto 5. Di cui la società salernitana diede comunicazione al Comune in data 17.07.2018.

Installazione che, di certo, doveva avvenire alla presenza del personale della Polizia Municipale, anche a seguito della richiesta avanzata in tal senso, fin dal mese di maggio, al Comandante dei caschi bianchi Felice D’Andrea, dal Dirigente del servizio Igiene Urbana Maria Piscopo che, tra l’altro, chiedeva di essere relazionata dai poliziotti municipali in merito alle attività poste in essere, tra cui l’esatta ubicazione territoriale dei previsti riciclatori.

Anche se, almeno fino alla fine di luglio, sembra che dal Comando della Polizia Municipale non sia pervenuto alcun riscontro alle richieste della Segretaria generale. A supporto di quanto qui riportato, c’è anche la nota della Tekra del I agosto scorso, con la quale la stessa chiede l’autorizzazione della messa a terra dei suddetti impianti che, ovviamente, occupano il suolo pubblico. Nota che andava riscontrata, per competenza, dal Dirigente ai Lavori Pubblici.

Ma tale autorizzazione non andava chiesta e rilasciata alla società di Angri dall’Ufficio Tecnico comunale prima dell’allocazione dei riciclatori? In attesa di sapere, quando sia stato rilasciato il nulla osta all’insediamento di tali strutture, dalla lettura della Relazione Tecnico Illustrativa della società salernitana si evince quanto segue:

“E’ prevista la distribuzione preferibilmente presso i supermercati o aree protette, di 15 riciclatori incentivanti, ovvero macchine automatiche, che consentono la riduzione dei volumi delle bottiglie in pet o lattine in alluminio fino al 90%, con sistema touch digitale per la scelta della promozione. L’iniziativa costituisce un nuovo modo di risparmiare su prodotti e servizi a te vicini, attraverso un sistema di coupon/sconti promossi dai negozi della tua zona.

Un nuovo strumento di green marketing ed etica ambientale e di coinvolgimento delle persone, spinte a compiere azioni a favore dell’ambiente, riciclo delle bottiglie in Pet (materiale preziosissimo) e riduzione di biossido di carbonio.

Un semplice gesto che permette all’utente, di scegliere le migliori offerte vicino a casa propria, che consentono un risparmio sicuro ed immediato. Quest’incentivazione crea un aumento garantito e dimostrabile di presenza nei punti vendita, fidelizzazione ed incremento delle vendite. Anche in questo caso è previsto un corrispettivo per l’utenza, che si può tradurre, ad esempio, in un bonus per l’acquisto di prodotti presso l’esercente, che custodisce la macchina”.

Ebbene, dei 5 riciclatori incentivanti fino ad oggi installati in città (via Diaz, via Deledda, piazzale Falcone e Borsellino, via Sand e via Paisiello) nessuno si trova presso i supermercati, che crei un aumento garantito e dimostrabile di presenza nei punti vendita, fidelizzazione ed incremento delle vendite.

Al di là del fatto che, quantunque non siano già stati collaudati e resi fruibili all’utenza, qualcuno ha già tentato di introdurre negli stessi le bottiglie di plastica, possiamo fin da ora notare una curiosità.

Ossia: mentre il riciclatore di via Deledda riserva uno dei tre fori alla ricezione dell’alluminio, gli altri indicano la ricezione del solo Pet.

E’ chiaro, inoltre, che sui riciclatori non sono ancora state riportate le modalità d’uso degli stessi ed il corrispettivo previsto per l’utenza.

 

Joseph Fontano

 

 

You May Also Like

eXTReMe Tracker