Rubate le batterie di un’antenna radiobase per telefonia cellulare

Nei giorni scorsi alcuni ladri penetravano all’interno di un appartamento, posto al piano terra di un immobile, sito a via Battisti ed adibito a centrale di un’antenna radiobase per la telefonia cellulare, installata sull’immobile stesso.

A destare i sospetti di alcuni residenti era la porta d’ingresso dell’ambiente, lasciata aperta e la luce accesa. Probabilmente i ladri si erano recati sul posto a bordo di un furgone e, una volta penetrati all’interno dell’appartamento, dopo aver scassinato la porta d’ingresso, avevano portato via alcune batterie di alimentazione dei cavi della gigantesca antenna. Forse, vistisi scoperti, non riuscivano a trafugare altro materiale e si allontanavano dal quartiere, facendo perdere le proprie tracce.

Avvertiti da un cittadino, giungevano sul posto gli agenti del Commissariato di Polizia, che avviavano le prime indagini, per dare un’identità ai malviventi, cercando di acquisire le immagini di qualche impianto di videosorveglianza installato in zona e la descrizione del mezzo utilizzato per il raid predatorio.

Sul posto giungeva anche un tecnico della compagnia che gestisce l’impianto, che confermava il furto di alcune batterie, per un danno di alcune centinaia di euro, oltre ai danni arrecati alla porta d’accesso. Batterie che spesso vengono inviate all’estero, dove maggiore sembra essere la loro richiesta.

Nelle ore successive gli addetti della nota società di telefonia mobile provvedevano a rimpiazzare le batterie trafugate e a garantire il perfetto funzionamento dell’antenna. Già in passato vi era stato un simile furto proprio in detto immobile.

 

You May Also Like

eXTReMe Tracker