Dalla “Terra dei Fuochi” alla “Terra del Buono”: il messaggio educativo della “Pizza della Fertilità”

Al Congresso Nazionale della Società Italiana di Andrologia di Bari, svoltosi dal 23 al 25 maggio, oltre all’ennesimo riconoscimento (Premio Platinum per la migliore comunicazione scientifica) al progetto di ricerca EcoFoodFertility, che si sta conducendo nelle aree inquinate non solo d’Italia, il Dott.Luigi Montano, medico acerrano, responsabile del primo Servizio in Italia di “Medicina dello Stile di Vita in UroAndrologia” presso l’Asl di Salerno, nonché Presidente Nazionale della Società Italiana di Riproduzione Umana, ha presentato nella sezione congressuale dedicata ad Alimentazione e Salute la “Pizza della Fertilità”.

Sintesi fra tradizione enogastronomica, innovazione scientifica, gusto e qualità. Questa pizza, con i suoi ingredienti ricchi di sostanze antiossidanti e detossificanti della Dieta Mediterranea, è stata rappresentata in un vero e proprio progetto di educazione alimentare di oltre 20 pagine, corredato da una corposa bibliografia scientifica.

“Una pizza “ecologica” o meglio “eubiotica”, “buona per la Vita” – commenta il dott. Montano – totalmente coerente con un indirizzo di sostenibilità ambientale ed alimentare, grazie sia alla scelta di produttori, che utilizzano sistemi di coltivazione biologica aderenti alla Rete Eubiotica della Salute Ambientale del progetto EcoFoodFertility, che alle materie prime, a partire dalle farine BIO di grani antichi, macinati a pietra di tipo 1 e 2, Olio Extravergine di Oliva BIO delle colline salernitane ed avellinesi, pomodori San Marzano e del Piennolo BIO, aglio, origano, capperi, alici.

Un sostegno alla fertilità ed alla salute generale per la ricchezza di sostanze antiossidanti e detossificanti come: polifenoli, carotenoidi, fibre, zinco, ferro, selenio, vitamine A, C, E, vitamine del gruppo B, grassi omega 3, quercetina, Licopene”. Infatti, il messaggio di salute e qualità, che viene sintetizzato nella “Pizza della Fertilità” – continua Montano – che abbiamo scelto perchè alimento simbolo dell’Italianità nel mondo, rientra nelle attività di prevenzione primaria e preprimaria del Progetto di Ricerca EcoFoodFertility a sostegno della salute riproduttiva nelle aree a rischio ambientale, che si stanno concretamente declinando attraverso strategie alimentari e nutraceutico-funzionali di contenimento del danno ambientale alla salute (bonifica dell’uomo inquinato)”.

Certo è che il progetto, oltre all’impatto scientifico delle sue scoperte sui nuovi indicatori di danno e nuovi sistemi di prevenzione, sta producendo da tempo una serie di azioni, volte allo sviluppo di un’agricoltura sana, veramente biologica, per favorire lo sviluppo di una filiera agroalimentare locale di qualità.

A tal proposito ricordiamo proprio altre due iniziative prodotte da EcoFoodFertility in riferimento ai Campi Eubiotici, Orti della Fertilità, il primo dei quali è proprio ad Acerra in via Sannereto.

D’altronde – conclude Montano – la funzione sociale del medico è anche quella di educare ad una maggiore consapevolezza alimentare tanto necessaria, per riorientare l’agroalimentare verso sistemi di produzione più rispettosi dell’ambiente, al fine di proteggere la fertilità la salute umana”.

La “Pizza della Fertilità” è possibile gustarla, a partire dal 20 giugno prossimo ad Acerra, presso la pizzeria di Vincenzo di Fiore, data in cui è prevista la manifestazione di chiusura del progetto di ricerca con i ragazzi (18-22 anni), che hanno in quest’ultimo anno partecipato alla sperimentazione finanziata dal Ministero della Salute.

 

Elvira Castaldo

Ti potrebbero interessare i seguenti articoli

eXTReMe Tracker