Sicurezza stradale e soluzioni innovative: qui le strisce bianche sono sempre più pallide

E’ ormai da alcune settimane che le strade del territorio comunale “pullulano” dei neo-assunti agenti della Polizia Municipale, che operano agli ordini del Cap.Domenico De Sena, quantunque gli stessi siano stati messi in campo, senza aver ancora superato il periodo di prova, ma soprattutto senza aver partecipato (o portato a termine), nel mentre scriviamo, i corsi di formazione obbligatori. Ma non tali per gli aspiranti agenti della Polizia Locale acerrana. Insomma un vero e proprio mistero visto che questi svolgono compiti di Polizia Stradale (e forse anche di Polizia Giudiziaria).

E, a testimoniare il fatto che l’organico dei poliziotti municipali si sia ampliato, ci sono addirittura gli atti amministrativi dai quali si desume, ad esempio, che le radio da destinare alla Protezione Civile, sono state invece destinate agli agenti della Polizia Municipale.

Intanto multare e fare cassa è l’ordine categorico, che va di moda presso il Comando della Polizia Locale. Infatti non importa, che nessun agente quasi mai svolga viabilità, che non presenzi nei pressi delle scuole durante l’ingresso e l’uscita degli alunni, che non faccia ottemperare alle tante Ordinanze sindacali ecc.

Adesso, volendo restare nell’ambito della funzione del controllo e della vigilanza, che sono in capo ai caschi bianchi, pur sapendo che il servizio di manutenzione stradale, manutenzione segnaletica orizzontale e verticale, patrimonio immobiliare comunale, ecc. è in capo al Dirigente comunale della III Direzione (che è anche il Dirigente Comandante ad interim della Polizia Municipale), non abbiamo motivo di dubitare, che il personale del Comando, posto spesso a “presidio” delle strisce blu, abbia prodotto decine e decine di relazioni relativamente allo stato, in cui versa la maggior parte della segnaletica stradale orizzontale presente sul territorio comunale, con specifico riferimento alle strisce pedonali, a quelle delimitanti gli stalli di sosta, alle scritte Stop ecc. per il rifacimento delle quali il Comune spende, ogni anno, migliaia di euro.

E non solo per l’acquisto della vernice occorrente, ma anche per indire la gara. E le foto qui pubblicate, scattate lungo il trafficatissimo Corso Italia e nell’incrocio sito tra via Palatucci e via Manzoni, proprio nei pressi della Casa comunale, testimonia alla grande lo stato in cui versa la maggior parte della segnaletica stradale orizzontale (non quella di colore blu, ovviamente!!).

Ossia una segnaletica spesso poco visibile, consumata o quasi inesistente, a causa dell’azione degli agenti atmosferici e del traffico cittadino o forse anche per la qualità del materiale utilizzato. Scene visibili anche in incroci, teatri in passato di gravi sinistri stradali.

Eppure i riferimenti normativi afferenti al Codice della Strada (che qui vi risparmiamo), trattano in vari articoli la segnaletica stradale e l’uso corretto della segnaletica orizzontale è stato ampiamente trattato nella Direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 24 ottobre del 2000, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.301 del 28.12.2000. L’art.137 del Regolamento cita testualmente:

“Tutti i segnali orizzontali devono essere realizzati con materiali tali, da renderli visibili sia di giorno che di notte, anche in presenza di pioggia o con fondo stradale bagnato e devono essere realizzati con materiali antisdrucciolevoli….Devono essere mantenuti sempre efficienti e quando non sono più rispondenti allo scopo, devono essere rimossi…”.

Quindi esistono delle indicazioni generali, molto in linea con le aspettative dei pedoni e dei conduttori di veicoli nei confronti della segnaletica orizzontale. Tale Direttiva, inoltre, precisa che “un attraversamento pedonale eccessivamente degradato può risultare invisibile al conducente di un veicolo, mettendo così a repentaglio l’incolumità dei pedoni che lo impegnano con illusoria sicurezza”.

E allora, non sarebbe opportuno seguire l’esempio di qualche altra realtà urbana, dove sono propensi ad utilizzare strisce pedonali ad alta tecnologia?

 

Joseph Fontano

 

You May Also Like

eXTReMe Tracker