Opere edili abusive: eseguita la demolizione dell’immobile di via Traetta

Il 5 dicembre scorso riferimmo di una costruzione, in fase di realizzazione, sita a via Traetta, riconducibile a due coniugi del posto, rispettivamente di 62 anni (lui) e di 54 anni (lei), ma con opere realizzate in assenza del permesso di costruire, come accertato ed attestato dall’allora personale del Comando della Polizia Municipale, congiuntamente ad un tecnico comunale, a seguito di un sopralluogo effettuato nel 2005, con relativa produzione di un rilievo fotografico.

L’immobile, per civile abitazione, fu sottoposto a sequestro e fu poi interessato dall’Ordinanza di demolizione n.53, notificata a settembre dello stesso anno ai proprietari, che non hanno mai ottemperato alla stessa entro il termine dei 90 giorni concessi, come accertato nel mese di settembre dello stesso anno dalla Polizia Locale, né ripristinarono lo stato dei luoghi.

A seguito di inottemperanza della suddetta Ordinanza, a cui era seguita la n.69 del 12.12.2006, poiché i caschi bianchi avevano accertato, in ben due occasioni, reiterate violazioni di sigilli, con provvedimento n.55 del 07.05.2017 le opere oggetto delle Ordinanze di demolizione furono acquisite a patrimonio comunale. Immobile abusivo di forma rettangolare composto da un piano terra e da un solaio di copertura per metà realizzato (poi in seguito completato e coperto con lamiere e travi in legno), tramezzature interne realizzate con muratura di tufo, da cui furono ricavati 10 ambienti.

Ebbene lunedì 4 febbraio 2019 si è dato seguito alla Delibera di Giunta comunale n.143 del 10.10.2018, approvata dall’esecutivo guidato dal Sindaco Lettieri, con cui la demolizione è avvenuta a cura del Comune, che procederà in danno, ossia la spesa sostenuta dall’Ente comunale sarà addebitata ai responsabili dell’abuso.

Spese di demolizione del fabbricato che ammontano ad una somma pari a 45.000,00 euro. 

 

You May Also Like

eXTReMe Tracker