Sosta a pagamento, il Movimento 5 Stelle lancia una petizione popolare

In merito alla questione relativa alla sosta a pagamento in città, di cui riferivamo in precedenza e, più in generale, alla tematica viabilità e segnaletica stradale, interveniva anche il Consigliere comunale Carmela Auriemma (Movimento 5 Stelle), il quale dichiarava:

“Si è detto tanto su questa questione, ma credo che non sono state messe in evidenza due questioni fondamentali. La prima è la presenza di pochissime strisce bianche e quindi di pochissime aree, nella quali sostare il proprio veicolo. La seconda è la presenza di pochissime strisce gialle, quelle cioè riservate ai diversamente abili.

Le aree di parcheggio a pagamento, delimitate dalle cosiddette “strisce blu”, devono essere alternate o immediatamente vicine ad altrettante adeguate aree destinate a parcheggio “senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta”.

Non lo dice Carmela Auriemma, non lo dice il Movimento ma la legge. Ad Acerra – aggiungeva la professionista – la legalità è un valore evanescente. Inoltre troviamo gravissimo, che non è prevista l’esenzione al pagamento delle strisce blu, da parte di chi avrebbe diritto a parcheggiare all’interno delle strisce destinate alle categorie protette.

Forse al sindaco Lettieri sfugge, che per i diversamente abili l’uso dell’autovettura è una necessità, sia per quelli che usufruiscono dell’accompagnamento, che per quelli che sono conduttori di veicoli autonomi. Per questi motivi il Movimento 5 Stelle di Acerra lancerà una petizione popolare su una tematica, che ormai coinvolge tanto i conduttori di veicoli quanto gli esercenti ed i residenti di tutti i quartieri cittadini”.

You May Also Like

eXTReMe Tracker