Utilizzavano gas da riscaldamento per rifornire le auto di gpl: 3 denunciati e deposito sequestrato

Bloccato, nei giorni scorsi, un vero e proprio traffico di gas illegale. Gas per il riscaldamento che, con un’aliquota d’imposta più bassa, veniva utilizzato per rifornire autovetture.

A scoprire il raggiro erano i Militari della Guardia di Finanza del Comando provinciale di Napoli, che sequestravano un deposito di gpl ad Acerra, un distributore di carburanti, un’autocisterna ed oltre 40 mila litri di gpl pronto, potenzialmente, ad essere immesso in consumo nel parallelo mercato evasivo, mentre tre persone di origini partenopee venivano denunciate a piede libero alla Procura della Repubblica di Nola per reati fiscali.

Il prodotto energetico, che scontava un’aliquota d’imposta agevolata, in quanto destinato all’uso domestico, veniva regolarmente “dirottato” verso distributori stradali compiacenti, che lo rivendevano ad un prezzo maggiorato, intascando così la differenza su migliaia di chilogrammi erogati alla pompa. Gpl trasformatosi, di fatto, in carburante per auto. Un sistema ingegnoso, che comunque non era passato inosservato all’occhio esperto dei baschi verdi.

Le Fiamme Gialle avevano seguito un’autocisterna che, uscita da un deposito commerciale di gpl, autorizzato unicamente a rifornire potenziali clienti di prodotto per uso domestico, dopo un breve tragitto, riforniva un distributore stradale di gpl autorizzato, invece, a ricevere il classico propellente ad uso autotrazione.

I Militari subito intervenuti bloccavano l’illecito traffico, constatando l’assenza della documentazione a supporto del carico in “nero”, sottratto al pagamento dell’accisa.

Allo scopo di rendere meno agevole l’operato degli investigatori e di rendere irrintracciabili gli scarichi di contrabbando, le obbligatorie registrazioni in contabilità erano aggiornate a diversi mesi prima.

L’attività posta in essere testimonia l’impegno esercitato dalla Guardia di Finanza di Napoli sul territorio nel contrasto agli illeciti nel settore delle accise, finalizzato alla tutela del lecito commercio di carburante e, nel contempo, alla salvaguardia del consumatore finale.

 

Ti potrebbero interessare i seguenti articoli

eXTReMe Tracker