Commissione Politiche del Territorio: botta e risposta Montesarchio-Lettieri

Relativamente ai lavori della Commissione consiliare Politiche del Territorio, presieduta dal Consigliere Paolo Rea e di cui si riferiva in precedenza, fermo restando l’assenza ai lavori della stessa dell’Assessore al Commercio M.Tanzillo e di quello all’Urbanistica G.Di Nardo, interveniva il Consigliere Paola Montesarchio, la quale diceva:

“Pur essendo favorevole alla mobilità sostenibile, essa lo dev’essere nella sua completezza. Ho misurato i marciapiedi, che fronteggiano la pista ciclabile e lì dove arrivano a 4,20 metri di larghezza, si potrebbe realizzare la sosta a pettine. Restringendoli di più, ne ricaveremmo più posti auto.

Oltre a rivedere tutta la sosta a pagamento sul territorio e ad incrementare quella per i diversamente abili, io punterei sulle navette cittadine, per portare le persone di ogni fascia d’età, a raggiungere anche il centro storico urbano.

Inoltre – aggiungeva il Capogruppo del Pd – a piazza Castello occorre potenziare la pubblica illuminazione, anche per strappare tale luogo all’attività di spaccio di sostanze stupefacenti. E vorrei sapere dal sindaco, se c’è un piano di sicurezza per la piazza, dove abbiamo dovuto spostare delle panchine e cosa si intende realizzare nel fossato del Castello dei Conti, fermo così da due anni e spesso invaso dai rifiuti di ogni genere”. A replicare al Consigliere di minoranza era la fascia tricolore, la quale precisava:

“Stiamo valutando di realizzare la navetta cittadina a metano o elettrica ed abbiamo contattato l’Assessore alla Mobilità provinciale, per collegarla alla stazione Porta di Afragola. Vogliamo realizzarla con risorse comunali, perchè ricorrere ad una gara è complicato.

Ed è proprio in questa fase, che poteva risultare utile avvalersi della società pubblica Misia, che fu posta in liquidazione anni fa. Inoltre per le navette ci si potrebbe avvalere di sponsorizzazioni di aziende private. Per quanto concerne il piano sicurezza, i luoghi pubblici lo hanno, solo allorquando vengono organizzati eventi pubblici, quantunque noi lo avremo perennemente anche per piazzale Renella e per il fossato del Castello, a partire dalla settimana prossima.

Circa il fossato – proseguiva Lettieri – vogliamo realizzare un giardino con essenze arboree antiche, che richiamano l’età del Castello dei Conti ed un selciato con un giardino tridimensionale, per essere vissuto come luogo di aggregazione delle persone ed abbiamo chiesto a tal proposito un finanziamento.

Anche per poter installare l’illuminazione smart, ossia un sistema di comunicazione degli eventi inseriti nel Castello e che permetta di migliorare l’illuminazione pubblica anche delle strade limitrofe alla piazza.

A tal proposito il Consigliere Carmela Auriemma, partendo dal presupposto che piazza Castello e piazzale Renella sono luoghi urbani poco o per nulla vissuti, proponeva che fosse l’Ente comunale a lanciare una manifestazione di idee da parte dei giovani, affinché questi propongano una serie di manifestazioni, anche culturali e gastronomiche, da realizzare nel fossato del Castello, con installazioni anche temporanee.

 

J.F.

 

Ti potrebbero interessare i seguenti articoli

eXTReMe Tracker