Rissa tra fratelli al Gaudello: in tre vengono denunciati all’Autorità giudiziaria

Venivano arrestati dagli agenti del locale Commissariato di Polizia, diretti dal Vicequestore Sergio Di Mauro due fratelli, residenti nella frazione del Gaudello e che abitano all’interno della stessa palazzina con l’accusa di rissa aggravata e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Denunciato anche il figlio del fratello maggiore. Alessandro e Gioacchino M., rispettivamente di 45 e 42 anni, poco dopo le ore 22:00 iniziavano di nuovo a litigare. Dalle parole si passava ai fatti. Il 45enne vive insieme alla moglie ed ai figli, mentre il più piccolo da solo.

All’arrivo dei poliziotti i due, con Alessandro aiutato dal figlio 20enne, si stavano colpendo con calci e pugni ed entrambi erano feriti, come testimoniavano le perdite di sangue dalle mani e dal naso. Ma nemmeno l’intervento degli agenti riusciva a farli desistere dalle loro violente azioni. Anzi, gli uomini in divisa che cercavano di dividerli, venivano a loro volta aggrediti e si vedevano costretti a chiamare i rinforzi. Ed è così che sul posto giungeva una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Castello di Cisterna. I fratelli ed il ragazzo venivano accompagnati in Commissariato, all’interno del quale la zuffa proseguiva. Nei guai finiva anche il figlio di Alessandro, in quanto denunciato.

Al termine del processo per direttissima, il giudice della Procura della Repubblica di Nola convalidava l’arresto, disponendone la scarcerazione e prevedendo per i due germani l’obbligo di firma presso il Commissariato.

You May Also Like

eXTReMe Tracker