Breve relazione sul mercato immobiliare di Acerra e Casalnuovo e relative prospettive

Il territorio di Acerra e Casalnuovo, pur facendo parte dell’area sita a nord-est della provincia di Napoli, rispecchia uno scenario notevolmente differente rispetto alle altre aree limitrofe, a causa di due casistiche particolari che sono: per Acerra, il calo generalizzato delle compravendite e che riguarda tutti i tipi di immobili, sia le unità immobiliari di nuova costruzione dei quartieri in espansione e sia le unità immobiliari “vecchie” del centro storico.

Il forte calo del 30-40% rispetto agli anni precedenti è da imputare, fondamentalmente, alla realizzazione sul territorio del termovalorizzatore, che sta avendo molti aspetti negativi sull’intera economia locale, basata in gran parte sul settore edile e, conseguenzialmente, si stanno riversando sul mercato, oltre agli immobili ancora invenduti dei “costruttori”, una grande quantità di immobili di recente realizzazione, acquistati negli ultimi tempi da persone provenienti dalle zone vesuviane,  che ora hanno solo il desiderio di vendere, per monetizzare e trasferirsi altrove.

Tale fenomeno ha portato ad un evidente calo dei prezzi nell’ordine del 10-15% rispetto agli anni precedenti, oltre che ad un allungamento dei tempi di realizzo, che sono passati dai 4-6 mesi, agli attuali 7-8 mesi. Per Casalnuovo ha pesato soprattutto il recente scandalo di interi parchi abusivi, costruiti senza concessione edilizia, che ha causato lo scioglimento del Consiglio comunale. Tant’è vero che, attualmente, si sta procedendo all’abbattimento di alcuni di questi edifici abusivi, molti dei quali anche già rogitati.

E questo ha comportato un calo delle compravendite stimato intorno al 15-20% ed i prezzi hanno subito una flessione che si aggira intorno al 10%. Comunque la prospettiva per l’anno corrente è da ritenersi in lieve miglioramento, in quanto  sul mercato acerrano al momento ci sono molte unità immobiliari di nuova e recente costruzione disponibili e tutte dotate di box e/o posto auto e con tutti i confort moderni con prezzi relativamente competitivi. Infatti il prezzo medio oscilla tra i 1800,00 e i 2000,00 euro al mq e questo rappresenta un’ottima possibilità per gli acquirenti, datosi che si tratta per lo più di immobili in pronta consegna e, quindi, esenti da preoccupazioni e/o problematiche, che si possono riscontrare per gli acquisti cosiddetti su carta (in fase di costruzione).

Inoltre c’è da ricordare che il Comune di Acerra è uno dei pochi Comuni della provincia di Napoli dotato  già dagli anni ‘80 di un Piano Regolatore Generale e di un P.U.C. attualmente in fase di approvazione, che hanno evitato grossi agglomerati urbani con la realizzazione di piccoli edifici di soli tre piani fuori terra. Inoltre questo territorio, con la sua vicinanza alla città di Napoli e con il suo vasto territorio, è la naturale risposta alle problematiche abitative delle cittadine dell’area vesuviana.

Oltre ad avere già dei pregi indiscutibili, quali gli ottimi collegamenti viari con tutto l’interland (asse mediano, asse di supporto, autostrade); buoni collegamenti ferroviari, tra cui di recente la linea e la stazione Circumvesuviana; la presenza sul territorio comunale di diversi istituti scolastici superiori e di centri commerciali.

                                                                                                 Cuono Manna -Agente Immobiliare

You May Also Like

eXTReMe Tracker